«ON SUNSET - Paul Weller» la recensione di Rockol

Il tramonto accecante di Paul Weller

Il 62enne musicista inglese consegna al mercato "On Sunset", il suo quindicesimo album in studio.

Recensione del 03 lug 2020 a cura di Paolo Panzeri

La recensione

Paul Weller non è un artista rassicurante. Così sono quegli artisti che non vogliono compiacere e perseguono unicamente ciò che gli suggerisce la voce-guida che gli risuona dentro. Non si può ascoltare passivamente un album dell'oggi 62enne musicista inglese. Il più delle volte lo si apprezza, a volte non lo si comprende fino in fondo, altre ancora si rimane perplessi e infastiditi, ma mai indifferenti. Questo è ciò che viene richiesto ad ogni musicista che si rispetta: godere delle sue capacità, ma anche esserne coinvolti emozionalmente e, perché no, spiazzati e sorpresi. Fu una sorpresa, poco meno di due anni fa, "True Meanings", perché essenzialmente acustico e delicato, nei toni e nei temi.

Il nuovo nato "On Sunset" si collega in linea diretta al precedente con "Mirror Ball", brano di apertura della tracklist scritto ai tempi di "True Meanings". Quasi otto minuti caleidoscopici, proprio come fosse una mirror ball che riflette il tutto. Sunto esplicativo di quanto si andrà ad ascoltare, per la varietà musicale che vi è racchiusa. "Baptiste" è puro soul come fosse un Van Morrison qualsiasi. Puro soul laico e, proprio per questo, religioso. L'R'n'B di "Old Father Thyme" indugia con sguardo bonario allo scorrere del tempo, e i toni caldi del brano le rendono la giusta credibilità, "Village" racconta di una persona che è pienamente soddisfatta di ciò che ha, del suo 'villaggio', ed è connotata dalle tastiere di Mick Talbot, vecchio pard di Weller nell'avventura Style Council. L'uso dell'elettronica, con una batteria programmata per dettare il tempo in "More" che, curiosamente, ha una strofa (una sola) in francese cantata da Julie Gros dei Le Superhomard, e si chiude con una irresistibile jam a tutta band. La title track è posta al centro della tracklist e richiama "Village", sia nel sound alla Style Council che per il senso di completezza e pacificazione che si respira all'ora del tramonto. Nella teatrale "Equanimity" l'ex Slade Jim Lea offre il suo violino. Il senso di pace, ottimismo e amore si fa quasi inquietante... si attende una esplosione che non giungerà. E allora è un piacere ascoltare addirittura gli uccellini cinguettare in "Walkin'" e anche "Earth Beat" va a spingere sull'acceleratore dell'ottimismo.

"On Sunset" lo si può definire un album pop nella accezione più positiva del termine. I brani del disco hanno molte influenze, anche antitetiche tra loro, che vengono amalgamate e collegate l'una all'altra dal timbro vocale di Paul Weller. Pop che sta per popolare, ovvero quella capacità tutt'altro che banale, per un'opera, di riuscire ad essere comprensibile e gradita al pubblico. Come già in "True Meanings" vengono usate parole quali fiducia, gentilezza, amore, serenità. All'ora del tramonto per Weller splende ancora il sole. Lo scorrere del tempo ha addolcito lo sguardo altrimenti sarcastico di Weller? La si può vedere anche così, ma il risultato (che comunque è ciò che conta) non cambia. Una volta di più ha vinto lui. Anche al tempo del Coronavirus.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.