Recensioni / 06 mag 2019

Ian Castello-Cortes - CERCASI BOWIE DISPERATAMENTE - la recensione

Voto Rockol: 4.0/5
CERCASI BOWIE DISPERATAMENTE
Ian Castello-Cortes

Il libro fa parte di una collana, curata dallo stesso autore, di volumi “topografici” – ce ne sono dedicati a Frida Kahlo, a Basquiat, a Van Gogh, a Andy Warhol, a Che Guevara – che con un titolo seriale, preso dal vecchio film di Madonna (“Desperately seeking Susan”), esplorano una formula costruita sulla documentazione fotografica dei luoghi frequentati da, o resi famosi da, o comunque connessi alla vita di un artista. Niente di particolarmente approfondito, intendiamoci; ma hanno il pregio della maneggevolezza del formato e del costo decisamente abbordabile (12 euro). Su Bowie, naturalmente, esistono pubblicazioni ben più dettagliate; questa non potrà servirvi come guida turistica ai luoghi bowiani, ma ha il pregio di riassumere sinteticamente la carriera del musicista e al contempo di mostrare immagini – non tutte, né sarebbe possibile – di edifici dei quali abbiamo letto nelle biografie ma che non ci è mai capitato di vedere fotografati (ad esempio il pub di Beckenham in cui Bowie fondò un laboratorio artistico, o la villa di Doheny Drive a Los Angeles dove s’immerse in uno dei suoi periodi più bui). Curioso, e originale.

fz