«KALEIDOSCOPE - Coldplay» la recensione di Rockol

Il nuovo EP dei Coldplay

5 nuove canzoni, ma nulla di veramente nuovo sotto il sole, se non la collaborazione con Brian Eno

Recensione del 14 lug 2017 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Chris Martin e compagni continuano con la loro consolidata tradizione di "Extended Play": "Kaleidoscope" è una sorta di figlioccio di "A head full of dreams", prende il titolo dallo struementale di quest'ultimo e contiene 5 canzoni. Originariamente previsto per giugno esce oggi, 14 luglio in digitale, mentre la versione CD arriverà il 4 agosto.

Nulla di nuovo sotto il sole, ma una conferma di quanto fatto negli ultimi tempi - fatta salva la parentesi più minimalista dell'altro EP "Live in London".

"Miracles (somene to love)" è una sorta di seconda puntata della bonus track che chiudeva  "A head full of dreams", a rimarcare la continuità tra i progetti. Ma se quella era un mid tempo basato su piano e chitarra acustica, questo è un downtempo elettronico con una chitarrina funky alla Nile Rodgers e un rap finale, di Big Sean.  Impossibile non avere  sentito "Something Just Like This" in questi mesi: pubblicata a dicembre, la collaborazione con i Chainsmokers è l'estremizzazione del suono EDM spesso sperimentato dalla band negli ultimi anni. La versione contenuta nell'EP non è un "Tokio remix", come indicato sulla tracklist, ma una versione dal vivo, un po' meno EDM e un po più rock.  "All I Can Think About Is You" inizia minimale per aprirsi con un crescendo tipico da Coldplay. "Hypnotised" è una ballata per piano ed effetti sonori: la parte più emotiva dei Coldplay.

La cosa più interessante dell'EP è "A L I E N S" collaborazione con l'amico Brian Eno e un altro grande produttire. Un brano sbilenco, originale, in cui i musicisti e produttori osano con soluzioni non convenzionali. Davvero bello. E sì, lo sappiamo che ora  i Coldplay sono i più grandi rappresenanti del pop-show e del "corismo" (le canzoni da cantare in coro allo stadio). Ma se tornassero a giocare così un po' più spesso, non sarebbe male

TRACKLIST

02. Miracles (Someone Special) (04:36)
03. A L I E N S (04:42)
04. Something Just Like This - Tokyo Remix (04:33)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.