«TOGETHER - New Pornographers» la recensione di Rockol

New Pornographers - TOGETHER - la recensione

Recensione del 10 giu 2010

La recensione

Oziosamente potremmo anche stare a sfogliare il booklet (o il suo equipollente digitale, dati i tempi) per soffermarci a soppesare possibili equilibri creativi, probabili dinamiche artistiche o chimiche musicali, perché sappiamo tutti che i New Pornographers non sono un gruppo come tutti gli altri ma uno di quei supergruppi che gli appassionati - quasi fossero una squadra di calcio o qualcosa di simili - amano fare a pezzi, smontare e rimontare per scrutarne la formazione, i possibili cambi di schieramento e tutto il resto. Anche se per la verità le cose, come spesso accade, potrebbero essere più semplici di quanto non appaiano, dato che nove canzoni su tredici escono dalla penna del capitano Carl Newman, sostituita da quella di Dan Bejar per i restanti tre episodi. Power pop di estrema classe, manco a dirlo: merito degli autori, capaci di piegare la propria ispirazione al servizio della band, e della band stessa, affiatata, estremamente organizzata, quasi fin troppo scrupolosa nel rispettare i ruoli che vedono in Neko Case e Kathryn Calder il perfetto contraltare femminile a Newman e Bejar. Il gioco delle parti, del resto, quando la carne al fuoco è molta diventa quasi più una necessità che uno sfizio: perché considerando che oltre al già nutrito elenco di personalità in forze nella formazione questa volta si sono aggiunti Zach Condon dei Beirut, Will Sheff degli Okkervil River, Annie Clark (nota ai più come St. Vicent) e la sezione fiati dei Dap-Kings, è facile capire come la trama di "Together" abbia avuto bisogno di disciplina per essere tessuta. Il lavoro ha pagato, indubbiamente, perché l'ultima fatica in studio dei New Pornographers ci restituisce il ritratto di uno dei collettivi musicalmente più attivi e ispirati del mondo, capaci di ridare lustro ad un pop ultimamente declinato in maniere stantie grazie ad aggraziate armonizzazioni vocali, ad arrangiamenti sapienti, mai banali, e soprattutto ad un songwriting validissimo, capace di valorizzare ritmi up-tempo senza scadere una volta nella cantilena o ritrovarsi senza nemmeno accorgersene schiavo del beat. Tra echi sixties, jangle pop e indie rock il rischio di abbuffata è sempre dietro l'angolo, ma la classe e il mestiere di Newman e soci permettono a tutte le tessere del mosaico di trovare il proprio posto, rendendo "Together" un disco quando mai compatto, armonico e proporzionato: cosa tutto meno che facile, con così tante personalità in così poco spazio.

TRACKLIST

01. Moves
02. Crash years
03. Your hands (Together)
04. Silver Jenny Dollar
05. Sweet talk, sweet talk
06. My shepherd
07. If you can't see my mirrors
08. Up in the dark
09. Valkyrie in the Roller Disco
10. A bite out of my bed
11. Daughters of sorrow
12. We end up together
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.