Pink Floyd, i 40 anni di “The Wall”: una canzone al giorno. “Comfortably numb”.

'The Wall' dei Pink Floyd è uscito il 30 novembre del '79. Per celebrare il compleanno di questo album epocale abbiamo deciso di presentarvelo integralmente, canzone per canzone; abbiamo iniziato il 4 novembre e concluderemo il 30 novembre prossimo
Pink Floyd, i 40 anni di “The Wall”: una canzone al giorno. “Comfortably numb”.

Durante una delle due date a Filadelfia nel giugno 1977 Waters accusò violenti crampi allo stomaco (si trattava di un’epatite) e ricorse alle cure di un medico, che sedò i dolori con una iniezione di rilassanti muscolari. Come in trance, l’artista proseguì il concerto con grande fatica.

L’episodio fu tradotto in musica: in “Comfortably Numb” il sofferente Pink viene rianimato prima di un concerto da una potente sostanza iniettata da un medico accorso insieme al suo manager nella stanza d’albergo. Il senso di piacevole insensibilità (o torpore) citato nel brano ci restituisce l’immagine di un personaggio tenuto in piedi a forza, in stato catatonico e con la mente persa in un dedalo di ricordi.

In origine il brano aveva il titolo di lavoro “The Doctor”, e assunse quello definitivo solo in fase di mixaggio.

“Comfortably Numb” è uno dei capisaldi dell’intera produzione del gruppo e rap- presenta l’ultima vera collaborazione musicale fra Waters e Gilmour. La registrazione però non fu esente da frizioni e accanite discussioni.

Le frizioni tra Waters e Gilmour emersero prepotenti al momento della registrazione del brano definitivo; i due non si trovarono d’accordo né sull’atmosfera generale né sulla velocità del ritmo né sull’arrangiamento. Si arrivò al punto di lavorare su due tracce, con i due musicisti a perorare testardamente la propria causa. Tra cambi in corsa, modifiche dell’ultimo minuto e schermaglie caratteriali si arrivò più volte alle parole grosse: alla fine si giunse a un compromesso.

orchestrali furono registrate ai Columbia Studios di New York da Bob Ezrin e Michael Kamen con un’orchestra di cinquantacinque elementi.

Se i retroscena di certo non entusiasmano, l’assolo finale rischiara l’orizzonte; spesso votato tra i migliori della storia del rock, fu registrato in Francia da Gilmour con la Fender Stratocaster del 1970. La chitarra venne filtrata attraverso un distorsore Big Muff con l’uso di un pedale Electric Mistress, il cui segnale era alimentato da un amplificatore Hiwatt e diffuso dalle casse rotanti Yamaha RA- 200. Elementi tecnici che non bastano a spiegare la magia che vibrava nelle dita del chitarrista, vero elemento scatenante di cotanta meraviglia.

“Comfortably Numb” è l’unica canzone del disco sfumata nel finale, operazione compiuta per rientrare nella giusta lunghezza dell’edizione in vinile; è quindi plausibile che ne esista una versione con una porzione di assolo ancora inedita.

La versione su singolo, pubblicata il 23 giugno 1980, non conobbe lo stesso successo di “Another Brick In The Wall Part 2”; il brano divenne però uno dei cavalli di battaglia di tutte le successive uscite dal vivo del gruppo (che di lì a breve sarà privo di Roger Waters).

Caricamento video in corso Link

Qui potete ascoltare 21 versioni diverse, alternative o cover version di “Comfortably Numb”.

Domani scriveremo di “The show must go on”.

Leggi qui la scheda di “Bring the boys back home”

Leggi qui la scheda di "Vera"

Leggi qui la scheda di “Nobody home”

Leggi qui la scheda di “Is there anybody out there?”

Leggi qui la scheda di "Hey You"

Leggi qui la scheda di “Goodbye cruel world”

Leggi qui la scheda di "Another brick in the wall - Part 3"

Leggi qui la scheda di "Don't leave me now"

Leggi qui la scheda di "One of my turns"

Leggi qui la scheda di "Young lust"

Leggi qui la scheda di "Empty Spaces"

Leggi qui la scheda di "Goodbye blue sky"

Leggi qui la scheda di "Mother"

Leggi qui la scheda di "Another brick in the wall - Part 2"

Leggi qui la scheda di "The happiest days of our lives"

Leggi qui la scheda di "Another brick in the wall - Part 1"

Leggi qui la scheda di "The thin ice"

Leggi qui la scheda di "In the flesh?"

I testi sono tratti dal libro di The Lunatics “Pink Floyd. Il fiume infinito”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione degli autori e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “The Wall”.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/C2NX3-0kcZIi_WQepBtgLjSTcC0=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fcdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com%2Fq6PYA9lzw2nvYyYX9fSO01PUuhI%3D%2F700x0%2Fsmart%2Fhttps%253A%252F%252Fcdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com%252FEQOEG-T5IVlSf2zehpVYTFum5Y4%253D%252F700x0%252Fsmart%252Fhttps%25253A%25252F%25252Fcdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com%25252FgLDXhjaxiA1fQTeCOgyt3CG11-k%25253D%25252F700x0%25252Fsmart%25252Fhttps%2525253A%2525252F%2525252Fcdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com%2525252Fvc6JmRdVFwOaCLCU7Gaxb1UiAYc%2525253D%2525252F700x0%2525252Fsmart%2525252Frockol-img%2525252Fimg%2525252Ffoto%2525252Fupload%2525252Fcopertina-libro-pink-floyd.jpg

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.