«PLAZA - Capo Plaza» la recensione di Rockol

Capo Plaza scende in campo

L’artista di Salerno, alla sua seconda prova discografica, intraprende una strada più personale, portando avanti una “drill conscious” di matrice italiana. Ma il genere non si schioda dai suoi cliché.

Recensione del 22 gen 2021 a cura di Claudio Cabona

Voto 6,5/10

La recensione

Capo Plaza non ha più vent’anni. È un po’ più grande anagraficamente rispetto al disco d’esordio uscito due anni fa, ma soprattutto è maturato sotto il profilo professionale e umano. “Plaza”, in sedici tracce, riparte da se stesso, racconta la sua vita, i suoi valori e le sue ambizioni. Scende in campo per vincere un’altra volta, ma con più consapevolezza e voglia di lasciare il segno.

Drill made in Italy

I riferimenti a Pop Smoke sono evidenti e dichiarati, ma la bravura dell’artista di Salerno risiede nel filtrare quello stile e renderlo italiano senza eccessivi scimmiottamenti della scena oltreoceano. Ci sono i suoni oscuri della drill, ma c’è anche una maggiore attenzione alla fase di scrittura che qui si sviluppa in modo più efficace rispetto al disco “20”, toccando anche alcuni tasti emozionali. Il progetto ha una prima parte più aggressiva e una seconda più profonda e sentimentale dove trova spazio anche l’amore. “Track 1” è un ottimo pezzo di partenza, che infiamma, e che poi fa da tappeto rosso a incursioni più personali come “OMG” e “Non fare così”. Da barricata invece “Successo”: l’autotune si abbassa e le barre arrivano dirette. I cliché della trap ci sono tutti, da quelli non si sfugge e alla lunga sono stancanti. Ma in alcuni spiragli si prova ad andare oltre, spesso sfociando anche in testi ribelli che, però, non rifuggono il materialismo.

Tre i featuring americani presenti, tutti confermano le ambizioni della trap italiana di puntare ai panorami internazionali: alla chiamata hanno risposto il newyorkese A Boogie Wit da Hoodie, qui presente in “No Stress”, il rapper di Atlanta Gunna, che affianca Plaza in “VVS”, e la nuova stella diciannovenne del Bronx Lil Tjay, spalla del salernitano in “Richard Mille”.

A loro si aggiunge Luciano, rapper tedesco di origini mozambicane in "Ferrari", mentre l’unico italiano non poteva che essere Sfera Ebbasta con il suo ammiccante ritornello in "Demonio". Sfera fu scopritore di Capo Plaza nel 2013. Le produzioni sono di Ava e Mojobeatz. Alcune sono efficaci e riuscite, altre stereotipate e ripetitive come nel caso del brano “Plaza” e poi di “VVS”. Non mancano anche campionamenti come in “Street” in cui viene rievocata la voce di Nelly in “Dilemma” insieme a Kelly Rowland.

La canzone da ascoltare: “Fiamme alte”

Dentro c’è tutto il fuoco, la fame e la storia di Capo Plaza, ma anche del ragazzo Luca D'Orso. È una fotografia nitida del sentimento da cui è partorito il disco. Il progetto, nella sua complessità, è un passo avanti per il rapper salernitano. A chi mastica la trap piacerà, pur non spiccando certo per vaerietà, mentre chi male la digerisce, difficilmente riuscirà a coglierne le sfumature.

 

TRACKLIST

01. Track 1 (02:13)
02. Plaza (03:30)
03. VVS (feat. Gunna) (03:04)
04. Allenamento #4 (02:50)
05. Fiamme Alte (03:28)
06. Demonio (feat. Sfera Ebbasta) (03:10)
07. Street (02:58)
08. OMG (03:16)
09. Richard Mille (feat. Lil Tjay) (03:46)
10. No Stress (feat. A Boogie wit da Hoodie) (03:00)
11. Non Fare Così (03:12)
12. Ferrari (feat. Luciano) (03:05)
13. Pochette (02:49)
14. Successo (03:05)
15. Tevez (02:18)
16. Ultimo Banco (02:57)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.