«LUNA NUEVA - Rosana» la recensione di Rockol

Rosana - LUNA NUEVA - la recensione

Recensione del 24 feb 1999

La recensione

Era difficile tenere botta ad un primo album come "Lunas rotas" e difatti Rosana non c’è riuscita. Non che questo disco sia meno bello, intendiamoci: soltanto non è bello di quella bellezza, visto che "Lunas rotas" aveva sette, otto canzoni che catturavano al primo ascolto e non ti abbandonavano più. Qui l’atmosfera si fa più dimessa e intimista, Rosana punta sulle ambientazioni sonore non avendo da giocarsi carte vincenti come le melodie del precedente lavoro. Il risultato è un disco più notturno del suo predecessore, pieno di ballad malinconiche ("Si yo fuera tu amante", curiosamente simile a "Vivo per lei") e di qualche guizzo più movimentato (splendida "dunas de poemas"), però anche meno mediterraneo e più personale. Se "Lunas rotas" correva il rischio di degenerare in una sorta di pop flamencato da salsodromo estivo, "Luna nueva" mantiene alto il livello compositivo e si propone come un disco dalle strutture armoniche più varie, in alcuni momenti (è il caso di "Domingos en el cielo", "El dia que se hizo tarde" e la conclusiva "En navidad" - questa registrata dal vivo il 2 dicembre del 1996) maggiormente influenzate dalla musica tradizionale spagnola. Insomma, Rosana cerca di aggirare l’ostacolo del confronto con il disco precedente, e ci riesce: dopo aver ascoltato "Luna nueva", però, ci si convince che album come "Lunas rotas" si fanno una volta nella vita. Niente di male, però, per l’artista originaria delle Canarie, visto che - dopotutto - quel disco l’ha scritto proprio lei. Da ricodare che su "Luna nueva" figurano anche diversi ospiti, come Paulo Jorge Nunes Dos Santos, chitarrista portoghese che ha contribuito alla registrazione del singolo "Contigo". Oltre a lui, il disco si avvale dell’intervento degli Harlem Gospel Singers (in "Dime") e di Maria Dolores Pradera (in "El dia que se hizo tarde").
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.