«BELMONDO - Kaufman» la recensione di Rockol

Kaufman: leggi qui la recensione di "Belmondo"

Pubblicato su INRI, “Belmondo” è il nuovo album dei bresciani Kaufman dal titolo che omaggia il Jean Paul simbolo del cinema francese della Nouvelle Vague e della vita “all’ultimo respiro”.


Recensione del 12 nov 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

I Kaufman sono una band ma al centro di tutto c’è Lorenzo Lombardi, o meglio… Lorenzo “Kaufman” Lombardi. “Belmondo” si pronuncia alla francese, alla Jean Paul tanto per capirci, ed è il titolo scelto per il nuovo lavoro targato Kaufman, in uscita a tre anni da “Le tempeste che abbiamo”, disco che ha segnato il passaggio all’età adulta per la band bresciana. Un’età che, per citare uno degli undici pezzi presenti proprio in questo nuovo capitolo, si presenta assolutamente difficile, soprattutto per chi si è dovuto reinventare con il passare dei dischi. Smessi i panni del college rock, il nuovo progetto Kaufman si è lanciato nel mondo del pop, meno collegiale e indie ma perfetto per raccontare…

… l’amore ai tempi dell’ansia e delle spunte blu di WhatsApp, riprendendo temi cari al cinema francese e alle canzoni italiane: la fine dell’estate, gli incontri occasionali e i concerti, le promesse di amore eterno, le storie che finiscono, la scoperta del sesso e il senso del tempo che passa e cambia le cose.

Undici i pezzi in scaletta, scritti interamente da Lombardi con il confermassimo Alessandro Raina e prodotti con intelligenza da Luca Serpenti, undici episodi di puro e semplice synth pop contemporaneo, dal grande potenziale radiofonico (un sound cercato e trovato) e con quel tocco in più di nostalgia, specialmente nei testi, che solo il tempo e l’esperienza hanno saputo regalare al songwriting di Kaufman. Dall’opening “La febbre” passando per l’interessante “Macchine volanti” - in cui si fa riferimento ad un ipotetico Brescia Calcio in serie A alla maniera dell’ormai noto Calcutta e del suo Frosinone nella medesima serie, sperando porti altrettanto bene - fino ai singoli “L’età difficile”, “Robert Smith” e alla ballad d’amore da radio interstellare “Alpha Centauri”, “Belmondo” si muove sempre sicuro lungo i binari di quel synth pop di cui sopra che si sposa perfettamente con la timbrica delicata di Lombardi; un vestito sonoro fatto su misura dal sarto che poi lo indossa. Sarto che sa perfettamente cosa va in questo periodo: "Belmondo" è meno autobiografico di “Infedele” di Colapesce, sicuramente più retrò, non è così palese come "Completamente sold out" dei Thegiornalisti, ma il campo da gioco è lo stesso.

Un disco da ascoltare 38 minuti prima di una rivoluzione, durante il tramonto che accompagna il ritorno da una giornata di mare con i capelli che sanno di sale e qualcuno coi piedi sul cruscotto, undici brani che accompagnano la decisione di lasciare il lavoro per vivere su una stazione orbitale o che segnano la strada che porta all’appuntamento con quella persona speciale, la più bella del mondo.

TRACKLIST

01. La Febbre (03:30)
02. Macchine Volanti (03:27)
03. L'età difficile (03:01)
04. Come si sta (03:55)
05. Senza fiato (03:54)
06. Alpha Centauri (04:09)
07. Il nostro proposito (03:44)
08. Adesso (03:03)
09. Robert Smith (03:26)
10. Ragazzi di Vita (03:43)
11. Animali Metasociali (03:43)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.