«FAT COMEBACK - Alliance Ethnik» la recensione di Rockol

Alliance Ethnik - FAT COMEBACK - la recensione

Recensione del 03 feb 1999

La recensione

En francaise, s’il vous plaît. Alliance Ethnik atto secondo, e il tavolo da gioco si ribalta. Via la Francia, le banlieues, i riferimenti ad un soul colorito dalla lingua e dai riferimenti musicali: Alliance Ethnik parlano americano, musicalmente parlando, pur mantenendo dei caratteri differenziali rispetto alla produzione d’oltreoceano. C’è una certa qual eleganza tra le loro tracce, e la si nota, eleganza europea, roba che quelli della west coast se la sognano. C’è poca voglia di flirtare con il gansta’, pur riprendendone alcuni modelli musicali (e del resto è inevitabile) e maggiore voglia di coniugare sano divertimento ("No limits") e capacità di riflettere ("Wake up"). C’è anche molta originalità, nonostante tutto (il tutto sta per il fatto che comunque l’hip hop è e rimane un genere importato, e non solo da noi), perché Alliance Ethnik sa come divertirsi quando fa musica. Una pletora di ospiti, famosi e meno famosi, tra i quali spiccano i De La Soul - con loro il gruppo si butta su "Star track", un brano dalle forti somiglianze con "Give it up" dei Public Enemy ma altrettanto coinvolgente - e la voce d’argento liquido (come la definiva Peter Gabriel) di Youssou n’Dour in "Un enfant doit vivre". "Fat comeback" è un ritorno in grande forma, la testimonianza che oggi più che mai il gruppo può aspirare ad una posizione di primo piano sulla scena hip hop francese: McSolaar ha offerto di recente una prova ben più incerta, e il resto - compresa la meteora hip celtica dei Manau - non dovrebbe impensierirli più di tanto. Soprattutto dopo un album così, che contiene a dir poco almeno quattro o cinque singoli. Ascoltate "Arrache le mike", oppure la ruffianissima "No limits" con tanto di citazione chicana, o ancora "A la poursuite du billet vert". K.Mel e i suoi hanno fatto le cose in grande, questa volta, e il loro secondo album è decisamente più bello di quel "Simple et funky" che qualche anno fa - nel 1995 - gli fece vendere mezzo milione di copie soltanto in Francia. "Fat comeback" è un album a livello internazionale: rimane soltanto da vedere se qualcuno della scena, a partire dalle radio, se ne accorgerà. Per l’hip hop dell’anno, un passaggio obbligatorio.

TRACKLIST

01. Intro (avec Gad Emaleh)
02. Fat come back (featuring Biz Markie & Vinia Mojica)
03. A la poursuite du billet vert
04. Tu sais quoi (avec Vinia Mojica)
05. Darwa interlude (avec Gad Elmaleh & Djamel)
06. Creil city
07. Jam (featuring Common Sense & Ranzel)
08. Quand l’inspecteur s’emmele (interlude)
09. Represente
10. Wake up
11. Arrache le mike (featuring Medar MVP & Yacine)
12. Je ne regrette rien
13. La parole est a la defonce (interlude)
15. Scratch action heroes (featuring DJ Pone & DJ Mouss)
16. Star track (featuring De La Soul)
17. Heures du mat (featuring Vinia Mojica)
18. Epoque scolaire (interlude)
19. Un enfant doit vivre (avec Youssou n’Dour)
20. Outro
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.