«THE BRIDGE SCHOOL CONCERTS - 25 ANNIVERSARY EDITION - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - THE BRIDGE SCHOOL CONCERTS - 25 ANNIVERSARY EDITION - la recensione

Recensione del 07 nov 2011 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Nel 1998 mi è capitato di vedere un concerto che non dimenticherò mai. Ero in California, e grazie ad alcuni amici/colleghi riuscii ad andare a Mountain View al Bridge School Concert – o più semplicemente “Bridge Benefit” - un concerto annuale organizzato da Neil Young, per raccogliere fondi per la scuola dedicata a bambini handicappati fondata a partire dall’esperienza con il figlio. Quell’anno, in cartellone c’era una line-up non delle migliori: eels, Wallflowers, Barenaked Ladies, Phish, Jonathan Richman, Pete Drodge. Butta via, direte voi. Ma dì lì è passato veramente chiunque, in 25 anni: da Springsteen a Paul McCartney.
Poi, quell'anno, c’erano i R.E.M., che era il motivo per cui ero lì. Era il periodo di “Up”, ed era uno dei primi concerti senza Bill Berry. Fecero, tra le altre cose, “Country feedback” e “Ambulance Blues” assieme a Neil Young. Quando ho preso in mano questo CD/DVD – che celebra il quarto secolo di questo mini-festival – mi sono venuti i brividi. Perché di concerti ne ho visto di migliori: ma quella “Country feedback” suonata con Neil Young è forse la singola miglior canzone che abbia mai visto dal vivo: e vedere il video di quell'esibizione - che è una delle perle di questa pubblicazione - mi ha quasi commosso, e non solo perché c'ero. Neil Young che caracolla con la sua chitarra, Michael Stipe inginocchiato di fronte a lui, in segno di rispetto: una delle migliori esecuzioni di quella che per me è la più bella canzone dei R.E.M. - talmente vera e sentita che a Stipe ad un certo punto parte la voce, per l'emozione. Una "stecca", forse causata dall'emozione che gli si legge in faccia, che lui riprende subito, e che rende vera questa performance. Me la ricordo bene, e di quel concerto mi ricordo l’aria di festa, il modo in cui Neil Young sapeva mettere a proprio agio tutti.
Quella canzone, quel video, da sola, basterebbe per consigliare questa pubblicazione, e non solo ai fan dei R.E.M., Anche se, a dire la verità questo CD/DVD non è la prima pubblicazione derivata dal Bridge Benefit: su iTunes ci sono cinque raccolte pubblicate tra il 2006 e il 2011. E già nel 2005 uscì un CD con alcune registrazioni tratte da quei concerti, che sono sempre e rigorosamente acustici. Ma questa pubblicazione è la migliore, per scelta delle canzoni, packaging, tempismo. Oltre al duetto Young/R.E.M. (che era già uscito su un singolo natalizio del 1999, ma mai pubblicato in video) c’è una tale quantità di chicche che non si sa da dove cominciare. Da una strepitosa versione acustica di “Born in the USA” di Springsteen (1986, prima edizione), ad una versione rallentata di “Better man” dei Pearl Jam, a Thom Yorke che rilegge “After the goldrush”, a nomi più recenti come i Band Of Horses e i Fleet Foxes. Il DVD aggiunge un documentario, e alcune performance non contenute nel CD – alcune delle quali erano comprese nel CD del 2005 (come quelle di Tom Petty, Patti Smith, Simon & Garfunkel).
Insomma: pubblicazione consigliatissima, un bellissimo punto di partenza per poi fiondarsi su iTunes, e andare a scegliere “a-la-carte” negli altri 5 volumi digitali la quantità enorme di duetti, cover, rarità. E magari, il prossimo anno, pensare di fasi un giro a Mountain View, California, nell’ultimo weekend di Ottobre.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.