«IGNORING THE GUIDELINES - Raised Fist» la recensione di Rockol

Raised Fist - IGNORING THE GUIDELINES - la recensione

Recensione del 01 ott 2000

La recensione

La scena punk tende spesso a dividersi in fazioni ben distinte e non sempre amichevoli tra di loro: da una parte gli adepti dell’hardcore duro e puro, che non vedono di buon occhio le pattuglie emo/melodiche cresciute nella scia del successo dei Nofx, mentre il gruppo oi/skin se ne sta nel cantuccio, ma ci sono anche i cultori ortodossi del suono del ‘77 e via discorrendo… Va dato atto alla svedese Burning Heart di mantenere una politica di sorprendente apertura, presentando un catalogo capace di ospitare tanto lo skacore quanto emuli dei Motorhead come i Puffball. Quindi non sorprende che vi trovi spazio anche una band come i Raised Fist, dedita a un hardcore oldschool arrabbiato e massiccio. “Ignoring the guidelines” è destinato ai seguaci stretti del genere (che plauderanno probabilmente a “New direction”, omaggio ai maestri Gorilla Biscuits) e risulterà impenetrabile a tutti gli altri, arroccato com’è su riff durissimi e veloci e una voce costantemente urlata. La storica rivista metal “Kerrang!” aveva salutato favorevolmente il disco precedente del gruppo, descrivendone la musica con l’espressione “melody-free”. Puntualmente, questo album conferma che i Raised Fist sono interessati a costruire un muro di suono che non fa concessioni alla melodia. E’ giusto così, dati i modelli che si sono scelti. Dopodiché, si può discutere se musica come questa abbia ancora una valenza “antagonista” o se si tratti di semplice tradizionalismo. Ma i dibattiti sono sempre noiosi. E invece, come urlano i Raised Fist, “quando abbiamo cominciato, lo si pensava come un divertimento”, e così dovrebbe essere ancora. Solo che è un po’ difficile condividere un’idea di divertimento così inviperita, se non disperata.
(Paolo Giovanazzi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.