Il motivo per cui i Rolling Stones non suonano "Brown Sugar” nel loro tour in USA

In un’intervista Mick Jagger e Keith Richards spiegano perché il brano non fa parte della scaletta della tournée della band attualmente in corso negli Stati Uniti
Il motivo per cui i Rolling Stones non suonano "Brown Sugar” nel loro tour in USA

Dopo un concerto privato al Gillette Stadium di Foxborough, nel Massachusetts, lo scorso 26 agosto a St. Louis i Rolling Stones hanno dato il via alla tournée statunitense “No filter tour”, primo tour della band britannica senza Charlie Watts, scomparso lo scorso 24 agosto all’età di ottant’anni.

La serie di show americani tenuti finora da Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood - accompagnati da Steve Jordan alla batteria - è stata caratterizzata dall’assenza in scaletta della hit degli Stones “Brown Sugar”. A margine di una recente intervista concessa al “Los Angeles Times”, Jagger e Richards hanno spiegato il motivo per cui il gruppo di “Sympathy for the devil” ha scelto di non presentare dal vivo durante i suoi concerti il brano originariamente incluso del suo album del 1971, “Sticky fingers”. 

Alla domanda se la decisione di non includere finora in scaletta la celebre canzone è collegata al verso di apertura del pezzo - “Gold coast slave ship bound for cotton fields” - il chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards ha risposto:

“Ve ne siete accorti, eh? Non lo so, sto cercando di capire dove sia il problema. Non hanno capito che è una canzone sugli orrori della schiavitù? Ma stanno cercando di sotterrarla. Al momento non voglio entrare in conflitto con tutta questa merda. Ma spero che saremo in grado di resuscitare la canzone nella sua gloria a un certo punto durante il tour”.

Offrendo la propria spiegazione sull’assenza di “Brown Sugar” - suonata dal vivo dai Rolling Stones l’ultima volta durante il loro concerto a Miami del 30 agosto 2019, come riportato da Setlist.fm - nella scaletta dei concerti tenuti finora dalla band britannica, Mick Jagger ha invece dichiarato:

“Abbiamo suonato 'Brown Sugar' tutte le sere dal 1970, quindi a volte pensi: ‘Escludiamo il pezzo per ora e vediamo come va’. Potremmo includerlo nuovamente. La scalette di un concerto in uno stadio è un po’ difficile. Abbiamo fatto ‘Let it bleed’ ieri sera”.

In un’intervista sempre al Los Angeles Times i Rolling Stones hanno ricordato gli ultimi incontri con Charlie Watts e il chitarrista Ron Wood ha narrato di essere stato l’ultimo elemento della band a vedere di persona l’amico e collega venuto a mancare.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.