Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Cinema / 08/12/2018

Queen, Brian May e quell'attore che avrebbe dovuto interpretare Freddie Mercury: 'Fu quasi un disastro'

Queen, Brian May e quell'attore che avrebbe dovuto interpretare Freddie Mercury: 'Fu quasi un disastro'

Alla fine la scelta è ricaduta su Rami Malek, che per la sua interpretazione ha anche ricevuto una candidatura ai Golden Globe 2019 come "Miglior attore drammatico". Ma la ricerca dell'attore che avrebbe dovuto impersonare Freddie Mercury in "Bohemian Rhapsody" (tutto quello che c'è da sapere) è stata abbastanza travagliata, come ricorda Brian May in una nuova intervista, parlando anche di chi inizialmente avrebbe dovuto indossare i panni del frontman della leggendaria rock band.

Del biopic si cominciò a parlare ben otto anni fa, nel 2010, e per la parte del protagonista venne arruolato l'attore britannico Sacha Baron Cohen, noto per film come "Bruno" e "Borat".. Cohen, tuttavia, si chiamò fuori dal progetto perché i Queen, a suo avviso, desideravano smussare gli angoli ed evitare di raccontare le storie a base di edonismo e decadenza di cui Freddie Mercury fu protagonista nel corso della sua vita: "Sacha era diventato uno stronzo. È andato in giro a dire menzogne su ciò che era successo", disse un paio di anni fa Brian May, "abbiamo deciso che non andava bene per la parte dei nostri ottimi motivi. Non avrebbe funzionato nei panni di Freddie".

Ora, in un'intervista concessa a Classic Rock Magazine, il chitarrista torna a parlare della performance di Sacha Baron Cohen, con parole non proprio lusinghiere nei confronti dell'attore:

"Fu quasi un disastro. Ce ne siamo accorti in tempo. Non ci voleva una laurea per capirlo. All'inizio eravamo tutti nervosi, quando il casting era ancora in corso".

Dopo che Sacha Baron Cohen si chiamò fuori dal progetto, fu trovato un accordo con Ben Whishaw, visto nell'ultimo capitolo cinematografico della saga di 007, "Spectre". Poi è arrivato Rami Malek, già protagonista della fortunata serie "Mr. Robot". Ricorda May:

"Tutti abbiamo pensato che sarebbe stato difficile. In alcuni momenti abbiamo pensato che fosse impossibile. Ma poi è arrivato Rami, con cui abbiamo avuto subito un grande feeling".

Parlando poi delle lavorazioni del film più in generale, May dice:

"Ci sono stati un migliaio di momenti in cui abbiamo dubitato sull'effettiva realizzazione del film. Il percorso è stato accidentato. Ma è così che va la vita: le cose non sono sempre semplici. In un certo senso ha rispecchiato la vera storia della band. Non abbiamo avuto la strada spianata, ma i momenti di avversità di rendono più forte".

Dopo essere stato proiettata in anteprima mondiale lo scorso 23 ottobre alla Wembley Arena di Londra (ecco la recensione di Rockol), "Bohemian Rhapsody" ha debuttato nelle sale cinematografiche statunitensi il 2 novembre. In Italia è arrivato lo scorso 29 novembre. Secondo gli ultimi dati diffusi, in circa un mese il film avrebbe incassato la bellezza di 550 milioni di dollari in tutto il mondo.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
PROG ITALIANO
Scopri qui tutti i vinili!