«ETERNAL ATAKE - Lil Uzi Vert» la recensione di Rockol

“Eternal Atake” la trap di Lil Uzi Vert che non si rinnova

Dopo tre anni torna Lil Uzi Vert con un disco che si rifà a fumetti e fantascienza, ma non cambia di fatto la sua trap. Questa volta non c'è nemmeno il singolo forte.

Recensione del 14 apr 2020 a cura di Michele Boroni

Voto 5/10

La recensione

Nell'affollata scena trap americana Lil Uzi Vert è stato uno dei pochi ad aver lasciato una canzone che probabilmente si ricorderà anche nei prossimi decenni. Stiamo parlando di “XO TOUR Lif3” disperato e dolce manifesto trap che condusse il suo secondo disco “Luv is rage 2” nel 2017 ai vertici delle classifiche USA. Il miracolo non si ripete in questo “Eternal Atake”, disco che in questi tre anni è stao più volte annunciato e  rimandato tra hackeraggi social e ripensamenti.
Il tentativo di Lil Uzi Vert è quello di condurre la sua trap verso il pop, per questo si ritrova a citare i Backstreet Boys in “That way”, a giocare con le onomatopee nella didascalica “POP” o a campionare i suoni dei videogiochi arcade in “You Better Move”.


Il risultato però è un disco estremamente lungo, monotono e, in sostanza, “vecchio”. Le basi, i campionamenti e il flow sembrano quelli di un disco del 2015 quando la trap rappresentava quantomeno un suono nuovo e fresco. 
Il trapper di Philadelphia pur di ripetere il successo di tre anni fa (che in parte ha anche avuto considerando che il disco è stato per un paio di settimane nella parte alta della Billboard 200) si ritrova a ricampionare il suo “XO TOUR Lif3” in “ P2” creando di fatto un clone senza però la stessa forza. Forse un paio di pezzi si distinguono all'intenro dell'ora abbondante del disco: si tratta di “Bigger than life” con un sottofondo di oscuro gospel che fa da contraltare  alla solita lista di luxury brand e “Urgency” solo per l'intervento della brava Syd.
I testi sono sempre gli stessi bipolari con barre dedicate esclusivamente a soldi, gioielli, lusso e donne e altri più intimisti che pescano a piene mani al mondo dei fumetti e della fantascienza.  
Nel frattempo pochi giorni fa è uscito un nuovo lungo mixtape dal titolo “LUV vs. The World 2” che raccoglie una serie di collaborazioni con nomi importanti come Young Thug, 21 Savage e Future che di fatto è il padre putativo di tutto il genere trap. 
Ma anche questo mixtape non aggiunge o toglie niente a “Eternal Atake”.

TRACKLIST

01. Baby Pluto (03:30)
02. Lo Mein (03:15)
03. Silly Watch (03:15)
04. POP (03:47)
05. You Better Move (03:16)
06. Homecoming (03:33)
07. I'm Sorry (03:31)
09. Bigger Than Life (03:12)
10. Chrome Heart Tags (03:32)
11. Bust Me (03:14)
12. Prices (03:53)
13. Urgency (feat. Syd) (03:01)
14. Venetia (03:08)
15. Secure The Bag (03:58)
16. P2 (03:54)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.