«SHARE THE WORLD - Alessandro Martire» la recensione di Rockol

Le composizioni oniriche di Martire strizzano l’occhio al cinema

Il terzo album del giovane pianista ha come tema centrale il viaggio e cerca di fondere elementi classici a sonorità più contemporanee

Recensione del 14 apr 2020 a cura di Claudio Cabona

Voto 6/10

La recensione

Le sue composizioni sono colonne sonore per film che devono essere ancora girati, ma che sono proiettati nella sua mente, e per viaggi in luoghi reali, vissuti grazie alla passione per la musica.

Alessandro Martire, classe 1992, pianista di Como, pubblica il suo terzo album, il primo per Carosello Records: si intitola “Share The World” ed è composto da undici tracce. Sono tutte condotte dal pianoforte (solo, in duo col violoncello e accompagnato dall’orchestra) e parlano di desideri, di fioritura dell’anima, di incontri e del viaggio. Quest’ultimo è uno dei fulcri delle visioni del progetto: questo perché Martire ha viaggiato molto portando la sua musica fuori dai confini italiani. Nel 2012 frequenta il Berklee college of Music a Boston, ramo composizione new age, esibendosi nel recital finale alla David Friend Recital Hall, e nel 2018 sigla un accordo editoriale con la Ultra International Publishing a New York. Collaborazioni che gli hanno permesso di “esportare” la sua musica, arricchita per la prima volta anche dalla dimensione orchestrale. Il suo è un “pianismo” che si fonda su una miscela di musica classica e contemporanea, con evidenti strizzate d’occhio al pop, declinato in quel modo diretto di arrivare al pubblico prendendo le distanze da atteggiamenti elitari.

Esistono tanti progetti così in Italia e in Europa, quello di Martire, però, ha una buona dose di freschezza, supportata da un cammino di studio e affinamento della tecnica non scontato e ricco. Nell’album si passa da brani sognanti come “Lej”, ispirato al progetto “floating moving concert” sul lago di Como (Martire ha suonato sul lago della sua città natale), al diretto e puro “Breath”, arrivando fino a “Truth”, una vera scala di suoni e sensazioni. Un altro brano interessante è “Ena”: nato in Giappone, durante una tournée nel 2017, è ispirato alla fioritura dei ciliegi. È una musica solare, che emana energia positiva. Molte delle composizioni suscitano immagini e sembrano davvero raccontare storie e luoghi visitati, regalando una dimensione cinematografica ai suoni. E che la sua musica sia fortemente costruita per puntare al cinema, lo ammette lo stesso artista: “Io vedo la mia musica legata al mondo del cinema, che è uno dei grandi obiettivi che vorrei raggiungere. Mi piace suscitare immagini e visioni. Uno dei miei registi preferiti è Giuseppe Tornatore, mentre sul fronte compositivo amo Ennio Morricone, David Lanz e Wim Mertens. Mi piacerebbe scrivere la colonna sonora di un grande documentario su una storia importante”.

TRACKLIST
Heart
Endless
Share The World
Dream Love
Lej
Static
Breath
Truth
Ena
Shadows of Desire
A turn of the page

TRACKLIST

01. Heart (02:51)
02. Static (03:03)
03. Truth (04:29)
04. Share the World (02:55)
05. Lej (04:34)
06. Endless (03:50)
07. Dream Love (03:54)
08. Breath (04:28)
09. Ena (03:01)
10. Shadows of Desire (03:06)
11. A Turn of the Page (03:30)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.