«S.A.D. STORM AND DRUGS - Dardust» la recensione di Rockol

Dardust, il piano e l'elettronica

Il pianista e produttore al primo disco da protagonista dopo il successo del 2019

Recensione del 22 gen 2020 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

"Slow is the new loud", sosteneva Dario Faini, con i suoi due dischi del 2017. Non è proprio così: Dardust si è fatto un nome con produzioni tutt'altro che slow -  soprattutto "Soldi" di Mahmood (assieme a Charlie Charles), ma anche Thegiornalisti e Jovanotti, tanto per citarne un paio. A Sanremo sarà con tre degli artisti più attesi. Elodie, Rancore e gli Eugenio in Via Di Gioia. Insomma Nel corso dell'ultimo anno è diventato il produttore più affermato e ricercato del pop italiano - tanto che il suo nome compare nelle canzoni in cui lavora al pari degli altri artisti: ed è giusto, perché il produttore artistico di una canzone e di un album è parte integrante del progetto. 

"S.A.D. Storm And Drugs" è la sua prima uscita solista dopo questo enorme successo, nonché la prima dopo la firma con Sony/Masterworks. Ma non è la prima uscita in questo campo: anzi, chiude una trilogia iniziata con "Birth" e "Slow is" e ne è per molti versi la logica continuazione

Nella sua musica solista, Dardust unisce diversi mondi: da un lato la formazione classica e di pianista al conservatorio, rivisitata attraverso un orecchio contemporaneo, simile a quello di compositori come Nils Frahm e Ólafur Arnalds. Da lì viene un uso particolare del piano, molto minimalista - sentite  "Without you" - su cui però si innesta un altro mondo, decisamente più massimalista: quello dell'elettronica e dei tastieroni di quella che una volta veniva chiamata EDM - la coda di "Storm and drugs" ne è l'esempio più deciso.

Il risultato è un album ibrido - che non è né "neoclassica" pura, né elettronica né pop, ma dimostra la versalità di un artista che ha un tocco davvero personale e a suo modo unico.

TRACKLIST

01. Sublime (03:45)
02. Prisma (04:03)
03. Storm and Drugs (04:13)
04. Without You (03:35)
05. Rückenfigur (04:38)
06. S.A.D. (03:21)
07. Sturm I - Fear (05:42)
08. Sturm II - Ecstasy (04:40)
09. Beautiful Solitude (03:57)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.