«QUENTIN TARANTINO'S ONCE UPON A TIME IN HOLLYWOOD - Artisti Vari» la recensione di Rockol

‘C’era una volta a… Hollywood’, l’archivio di canzoni perdute di Tarantino

La colonna del nono film del regista di ‘Pulp fiction’ è un’immersione nell’atmosfera e nello spirito dei tardi anni ’60

Recensione del 25 set 2019 a cura di Claudio Todesco

La recensione

Neil Diamond invita a star lontani dai predicatori-showman che girano le città con i loro tendoni, i Village Callers cantano che New York brucia mentre i dischi girano sul piatto, uno stacco pubblicitario suggerisce di provare la root beer Mug. È la colonna sonora del nono film di Quentin Tarantino “C’era una volta a… Hollywood”. Non è solo un atto d’amore per la musica di fine anni ’60, la sua vitalità, il suo candore, il suo senso del divertimento. È anche un invito a scavare nei meandri del pop, del soul, del rhythm & blues, del rock. Oggi, milioni di canzoni sono disponibili istantaneamente, eppure tendiamo ad ascoltare le stesse cose, gli album più amati, i classici che già conosciamo. Ci voleva Tarantino per dirci che la musica è stata anche questa: Buffy Sainte-Marie che rifà con grazia “The circle game” di Joni Mitchell o Mitch Ryder che urla nel microfono “Jenny take a ride”.

È una specie di ritorno al passato, per Quentin Tarantino. Se per la colonna sonora del western “The hateful eight” il regista s’era affidato a Ennio Morricone, premiato con Oscar, per “C’era una volta a… Hollywood” è tornato al formato dell’antologia di brani non troppo famosi. Il gioco è cercare una corrispondenza fra scene del film e deep cuts mezze dimenticate. Nel farlo, il regista s’è affidato alla mano sicura della sua music supervisor Mary Ramos e ha limitato la ricerca fino all’anno in cui è ambientata la storia, il 1969 della strage compiuta a Beverly Hills dalla Family di Charles Manson.

Tarantino e Ramos sono andati a scavare nel passato fino a ritrovare un pezzo di metà anni ’60 degli americani Roy Head and the Traits. “Treat her right” era stata dimenticata, pur essendo arrivata nel 1965 al secondo posto nella classifica americana, giusto dietro a “Yesterday” dei Beatles. Piazzandola in apertura di film e disco, Tarantino dà grande rilevanza alla canzone, un invito a trattare bene le proprie partner e non perché è giusto, ma perché assicura di farsi un buon nome fra altre possibili ‘prede’.

Alcune canzoni servono per evocare l’atmosfera dell’epoca – è il caso di “California dreamin’” nella versione di José Feliciano. Altre si ricollegano direttamente a quel che si vede sullo schermo, come quando Margot Robbie/Sharon Tate cita Paul Revere and the Raiders, di cui si ascoltano tre pezzi. Altre canzoni, come “Son of a lovin’ man” dei Buchanan Brothers, sono tratte dalla ricca collezione di vinili di Tarantino. I pezzi sono inframmezzati da annunci di speaker radiofonici e jingle pubblicitari d’epoca che nella loro ingenuità e superficialità strappano un sorriso.

Questo non è solo il souvenir sonoro di un film. Pur contenendo alcuni pezzi piuttosto celebri come “Hush” dei Deep Purple o “Ramblin’ gamblin’ man” di Bob Seger, e persino un super classico come “Mrs. Robinson” di Simon & Garfunkel, “Once upon a time in… Hollywood” funziona alla perfezione come archivio di canzoni perdute, un luogo dove scoprire nomi e titoli dimenticati. E chissà mai che una di queste canzoni viva una seconda giovinezza com’è accaduto a “Misirlou” o a “You never can tell”.

TRACKLIST

01. Treat Her Right (02:04)
02. Ramblin' Gamblin' Man (02:22)
03. Hush (04:08)
04. Mug Root Beer Advertisement (00:08)
05. Hector (02:32)
06. Son of a Lovin' Man (02:56)
07. Paxton Quigley's Had The Course - from the MGM film Three in the Attic (03:17)
08. Tanya Tanning Butter Advertisement (01:06)
09. Good Thing (03:02)
10. Hungry (02:53)
11. Choo Choo Train - Mono Single Version (02:50)
12. Jenny Take A Ride (03:36)
13. Kentucky Woman (04:44)
14. The Circle Game (03:00)
15. Mrs. Robinson (03:36)
16. Numero Uno Cologne Advertisement (00:49)
17. Bring a Little Lovin' (02:17)
18. Suddenly / Heaven Sent Advertisement (00:59)
19. Vagabond High School Reunion (00:20)
20. KHJ Los Angeles Weather Report (00:10)
21. The Illustrated Man Advertisement / Ready for Action (00:29)
22. Hey Little Girl (02:15)
23. Summer Blonde Advertisement (01:15)
24. Brother Love's Traveling Salvation Show (03:27)
25. Don't Chase Me Around - from the MGM film GAS-S-S-S (01:45)
26. Mr. Sun, Mr. Moon (02:45)
27. California Dreamin' (04:09)
28. Dinamite Jim - English Version (02:27)
29. You Keep Me Hangin' On - Quentin Tarantino Edit (05:00)
30. Miss Lily Langtry - cue from The Life and Times of Judge Roy Bean (03:13)
31. KHJ Batman Promotion (01:06)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.