«THE BIG DAY - Chance The Rapper» la recensione di Rockol

L'atteso primo disco ufficiale di Chance The Rapper un po' delude

Il rapper di Chicago dopo tre fortunati mixtape (l'ultimo dei quali premiato con un Grammy) incide il suo esordio. Gioioso, ricco e pieno di ospiti - da Justin Vernon a Ben Gibbard fino a Randy Newman - non ripaga le aspettative.

Recensione del 23 ago 2019 a cura di Michele Boroni

La recensione

Nonostante Chance the Rapper sia un nome già affermato e conosciuto, non solo tra gli amanti del genere, questo “The big day” è di fatto il suo disco d'esordio. 
I tre lavori pubblicati in precedenza dal rapper di Chicago sono infatti dei mixtape, che non sono mai stati messi in vendita, bensì disponibili in rete e sulle principali piattaforme gratutitamente; peraltro l'ultimo “Colouring book” del 2016 è stato il primo disco in streaming in assoluto a vincere un Grammy. 
“The Big day” è quindi un disco molto atteso e, come tale, soffre degli stessi frustranti problemi che hanno tutti quegli album che si rivelano assai più deboli rispetto ai mixtape meno calcolati. 
“The Big day” è un disco importante per quantità e durata – 22 tracce in 80 minuti – e questa lunghezza  rappresenta già la prima debolezza. Il grande giorno a cui fa riferimento il titolo è il matrimonio di Chance con la sua partner di lunga data Kristen Corley: ed è proprio questo mix di gioia cristiana sfrenata, sentimentalismo e prospettive di paternità ad essere il fil rouge tematico del disco, il che andrebbe anche bene – non ne possiamo francamente Più delle solite storie bitch-dope-sex-money dell'80% del rap in circolazione – però rendono zuccheroso anche gran parte del contenuto musicale. 
Certo qui Chance The Rapper, famoso ai più per l'amicizia con l'ex-presidente Obama e per le sue comparsate da Jimmy Fallon più che per le sue canzoni, riesce a rendere reali tutti i sogni più reconditi: collaborare con Justin Vernon come fece a suo tempo il suo “padrino” Kanye West, con il cantore dell'emo-pop Ben Gibbard (“Do you remember” il miglior pezzo del disco), far finta di scrivere una canzone per un film Pixar invitando Randy Newman (“5 year plan”), convocare le En Vogue che ascoltava da ragazzino in camaeretta (“I got you”) e la popstar del momento Shawn Mendes (“Ballin Flossin”). Questa fusione di rap e gospel, rap e un po' di pop alla lunga risulta un po' noiosa e ridondante (“Get a bag” “Hot shower”, “We go high”). 
Peccato, perché il disco inizia bene con la pimpante “All day long”, la già citata canzone con i Death Cab for Cutie e “Eternal” dal contagioso groove, poi però permane una certa standardizzazione, seppur al servizio di generi differenti che ci fanno rimpiangere il vecchio Chance The Rapper dei mixtape dalla produzione sporca, ma altamente creativa. 

TRACKLIST

01. All Day Long (03:28)
02. Do You Remember (03:56)
03. Eternal (04:03)
04. Hot Shower (03:45)
05. We Go High (04:59)
06. I Got You (Always and Forever) (04:41)
07. Photo Ops (Skit) (01:15)
08. Roo (02:51)
09. The Big Day (04:02)
10. Let's Go On The Run (03:41)
11. Handsome (02:53)
12. Big Fish (03:06)
13. Ballin Flossin (02:49)
14. 4 Quarters In The Black (Skit) (02:13)
15. 5 Year Plan (04:17)
16. Get A Bag (03:21)
17. Slide Around (04:30)
18. Sun Come Down (03:35)
19. Found A Good One (Single No More) (04:18)
20. Town On The Hill (02:59)
21. Our House (Skit) (01:05)
22. Zanies and Fools (05:23)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.