«PAPRIKA - M¥ss Keta» la recensione di Rockol

M¥ss Keta - PAPRIKA - la recensione

Recensione del 02 apr 2019 a cura di Redazione

La recensione

Ci è o ci fa? Ce lo eravamo chiesti recensendo il suo disco precedente, "Una vita in capslock", uscito un anno fa, e ce lo siamo chiesti di nuovo appena finito di ascoltare questo nuovo album, "Paprika". Perché M¥SS KETA non è un fenomeno ben inquadrabile. Così come non è inquadrabile la sua musica. La rrriot girl nostrana riesce a mescolare in un esplosivo frullato pop l'alto e il basso, il colto con il popolare, restando sempre in bilico tra il serio e il faceto - la trollata è dietro l'angolo. Guardate la copertina di questo disco: c'è lei seduta sopra a una gigantesca mortadella. Vi farà sorridere sapere che è una citazione della locandina di un film erotico di metà anni '90 del regista spagnolo Bigas Luna con protagonosta una ancora poco conosciuta Valeria Marini (il film si intitolava "Bambola"). Il titolo del disco, "Paprika", è invece un omaggio a un altro film erotico - anche questo degli anni '90 - diretto dal maestro Tinto Brass e intitolato proprio "Paprika". Geniale, non trovate?

Se "Una vita in capslock" era un disco oscuro, qui M¥SS KETA svela il lato positivo e future-pop della sua personalità. Basti guardare la copertina, color rosso ardente, dal sapore forte e piccante: nei 14 pezzi contenuti nell'album (11 nuovi, più 3 remix) la femcee racconta di amori fugaci, di inseguimenti lisergici e di storie d'amore consumate al luna park in maniera ironica e consapevole, e lo fa con un suono che guarda molto all'r&b americano di inizio millennio e al rap old school, con qualche venatura world e influenze avant pop.

M¥SS KETA ha lavorato a "Paprika" insieme ai suoi fidati collaboratori Dario Pigato, RIVA (in cabina di produzione) e Simone Rovellini. L'album è come una sorta di gastronomia in cui la rrriot girl invita i suoi ospiti servendo assaggi del proprio mondo, come fossero stuzzicanti bocconcini di mortadella: tra gli altri, ci sono Gué Pequeno (nel singolo "Pazzeska"), il vincitore di Sanremo 2019 Mahmood ("Fa paura perché è vero"), Wayne Santana della Dark Polo Gang (nel remix di "Una donna che conta", un pezzo contenuto nel precedente disco), Gemitaiz (nel remix di "Botox", altro pezzo ripescato da "Una vita in capslock"), Luchè (in "Top"), Quentin40 (in "100 rose per te") e un trio inedito composto da Elodie, Joahn Thiele e Priestess (nel remix di "Le ragazze di Porta Venezia").

TRACKLIST

01. ALSO SPRACH ELENOIRE (feat. Elenoire Ferruzzi) (00:23)
02. BATTERE IL FERRO FINCHÉ È CALDO (02:54)
03. UNA DONNA CHE CONTA REMIX (feat. Wayne Santana) (03:46)
04. MAIN BITCH (03:29)
05. BOTOX REMIX (feat. Gemitaiz) (03:28)
06. PAZZESKA (feat. Guè Pequeno) (02:45)
07. TOP (feat. Luchè) (02:49)
08. 100 ROSE PER TE (feat. Quentin40) (03:00)
09. MORTACCI TUA (03:00)
10. CLIQUE (02:50)
11. LE RAGAZZE DI PORTA VENEZIA REMIX (feat. Elodie, Priestess & Joan Thiele) (03:30)
12. B.O.N.O. (03:05)
13. LA CASA DEGLI SPECCHI (02:58)
14. FA PAURA PERCHÉ È VERO (feat. Mahmood) (03:23)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.