«PERSONALE - Fiorella Mannoia» la recensione di Rockol

L'album "Personale" di Fiorella Mannoia, tra canzoni e foto - la recensione

Recensione del 29 mar 2019 a cura di Redazione

La recensione

Da "Combattente" a "Personale": apparentemente i titoli dei due album di Fiorella Mannoia - quello del 2016 e quello che esce in questi giorni, sono agli antipodi. Ma la cantante non è cambiata, e non ha smesso di combattere, né di raccontare le cose dal suo punto di vista.

Il titolo del disco fa riferimento alla “Personale”, ad una mostra “piccola e umile” di fotografie che accompagnano ogni canzone - la cantante, come ci ha raccontato nella nostra intervista - si è appassionta di fotografia. E fa riferimento al suo punto di vista, sempre esplicito, quello di una persona che non ha paura di esporsi. 

Canzoni come il singolo "Il peso del coraggio"  (co-firmata da Amara, già autrice di "Che sia benedetta", brano di Sanremo 2017) presentano la Mannoia che spesso vediamo anche sui social, che non ha paura di esprimere la sua opinione, con frasi forti che leggono la realtà: "Ogni carezza è una rivoluzione", canta in "L'amore potere",  scritta da Luca Barbarossa, e cantata in romanesco. "Anche una parola sola diventa resistenza quando la ripeti ancora", canta in "Resistenza" (scritta da Cheope e Federica Abbate). 

Altre volte il racconto avviene in maniera più sfumata, come in "Penelope", stupendo brano a firma di Ivano Fossati, racconto di una donna che attende con dignità e caparbietà il proprio uomo: è uno dei tanti ritratti femminili del disco, come "Anna siamo tutti".

Musicalmente, "Personale" è un disco più suonato e classico, rispetto a "Combattente", che aveva più coloriture elettroniche. "Penelope", appunto, è Fossati d'annata anche nei suoni, con quella fisarmonica che ricorda "Panama". Ma non manca qualche sorpresa sonora, come "Il senso", firmato da Zibba e Giulia Anania, che si apre con archi e diventa un pop elettronico. Bello anche "Smettiamo subito", uno dei tre brani firmati da Daniele Magro, molto cinematografico - con un suono di archi, batteria e piano che ricorda quello di una canzone-tema di un film di James Bond.

"Personale" è un classico disco di Fiorella Mannoia, che continua nel suo percorso: rimane una delle voci più "personali" - appunto - e significative del panorama italiano.  

TRACKLIST

03. Riparare (03:31)
04. Smettiamo subito (03:26)
06. Il senso (03:04)
07. Un pezzo di pane (03:18)
08. Penelope (03:59)
09. Resistenza (03:12)
11. Carillon (04:04)
12. L'amore al potere (04:37)
13. Creature (with Antonio Carluccio) - Bonus Track (03:57)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.