Recensioni / 19 nov 2017

Gianni Morandi - D'AMORE D'AUTORE - la recensione

Gianni Morandi e il suo nuovo disco di inediti con grandi firme

Il cantante torna alla ribalta con un progetto di canzoni d'amore scritte da grandi autori.

Voto Rockol: 3.5/5
Recensione di Francesco Arcudi
D'AMORE D'AUTORE
Sony Music Entertainment Italy S.p.a. (Digital Media)

Il Gianni nazionale, reduce dal successo estivo del brano "Volare" con Fabio Rovazzi - che gli ha permesso di essere conosciuto anche dai giovanissimi - e da quello televisivo con la sua ultima fiction, torna in pista con un nuovo progetto discografico di inediti.
A quattro anni da "Bisogna vivere" arriva questo disco, nato assieme al promoter Ferdinando Salzano di F&P: Gianni doveva andare in tour, ma voleva portare canzoni nuove; da qui l'idea di cantare l'amore, come sempre, ma affidandosi ad "Autori" con la A maiuscola, da Ligabue (che gli ha prestato anche Luciano Luisi, il suo produttore), a Fossati.
Morandi è uno dei pochi interpreti "puri" rimasti in Italia, e alla sua voce si sono affidati Elisa, Tommaso Paradiso, tra gli altri. Otto brani inediti, più una cover, che non potranno non piacere ai suoi fan ma in generale agli amanti della musica italiana.

"Ho sempre cantato canzoni d'amore, mi pareva giusto mantenere la tradizione, affidandomi però ai vari amici autori che mi hanno regalato delle perle scritte apposta per me", dice il cantante. Si parte con Ivano Fossati e la sua "Ultraleggero", un bel brano sull'amore che arriva sempre quando meno ce lo aspettiamo, seguito dal primo singolo di lancio, la già popolare "Dobbiamo fare luce", in pieno stile Ligabue che l'ha scritta, ma Morandi riesce però a renderla personale mettendoci la sua energia. Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti regala a Gianni la sua "Una vita che ti sogno", che francamente sembra un classico pezzo "alla Morandi".

La neogiudice di Xfactor Levante è invece autrice di "Mediterraneo"; rende molto bene "Che meraviglia sei" di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, tradizionale canzone d'amore ma con una scrittura moderna. E ancora migliore è "Se ti sembra poco", bella melodia e ottimo testo, scritta da Elisa, anche nei cori del pezzo. Paolo Simoni è invece l'autore di "Lettera", musicalmente una sorta di valzer che descrive una vera e propria dichiarazione d'amore. Segue "Un solo abbraccio" di Ermal Meta, ottima rock ballad dal bel testo che ben si addice alla calda voce di Morandi. Il CD si chiude con la già citata cover: è "Onda su onda", un divertissement in duetto con Fiorella Mannoia, e infatti i due sembrano molto divertirsi ad interpretarla.

Un disco variegato, buoni arrangiamenti, suoni moderni e curatissimi di Luciano Luisi, tastierista e produttore di Ligabue. Suona comunque tipicamente Morandi: in questo caso è un pregio, significa che la voce e l'indubbia classe interpretativa del cantante sono così forti da imprimere la sua personalità ad ogni canzone e ad ogni suono. E poichè i brani non sono tutti di presa immediata, siamo sicuri che potranno piacere ulteriormente ad ogni nuovo ascolto.

TRACKLIST

01. Ultraleggero - (04:44)
02. Dobbiamo fare luce - (03:55)
03. Una vita che ti sogno - (03:32)
04. Mediterraneo - (03:49)
05. Che meraviglia sei - (04:36)
06. Se ti sembra poco - (04:06)
07. Lettera - (03:30)
08. Un solo abbraccio - (03:38)
09. Onda su onda - (03:30)