«RACCONTAMI DI TE - Marco Masini» la recensione di Rockol

Una delle tante rinascite di Marco Masini

Masini è un cantante e un autore che della musica non può fare a meno. Si arrovella, si chiude e si arrabbia, e poi ne vien fuori sempre qualcosa di buono. Come “Raccontami di te”.

Recensione del 22 set 2017

La recensione

Rockol, in collaborazione con Legacy, propone periodicamente recensioni di dischi storici o o del passato recente, comunque da riscoprire.

Marco Masini apre il nuovo millennio con “Raccontami di te” , pubblicato appunto nel febbraio 2000 in occasione della sua partecipazione al Festival di Sanremo, che lo ha portato al successo nel 1990 con “Disperato” e lo ha poi sempre accolto a braccia aperte.
Alle spalle, i voli alti e le brusche discese della sua carriera, album da milioni di copie vendute, singoli da primo posto in classifica ("Ci vorrebbe il mare", "T’innamorerai", "Bella stronza", "Perché lo fai" e molti altri), grandi diatribe con una certa stampa specializzata snob a volte gratuitamente malevola, un rapporto difficile con lo show business, momenti di scoramento che lo spingeranno a pensare di lasciar tutto e ritirarsi a vita privata.

E invece no, perché Masini è un cantante e un autore che della musica non può fare a meno. Si arrovella, si chiude e si arrabbia, e poi ne vien fuori sempre qualcosa di buono, come “Raccontami di te”, singolo che pur non piazzandosi ai vertici del Festival diviene in breve un successo radiofonico. In collaborazione con Beppe Dati che lo affianca per tutto il lavoro, Masini confeziona una bellissima ballad d’amore, romantica, di largo respiro, sottolineata dalla bella scrittura di archi, e lascia andare la voce, roca e calda, capace di grandi estensioni, come in “Protagonista”, dove racconta in prima persona momenti oscuri , il peso di bagagli di cui ti carica l’esistenza, gridando la sua rivolta e rivincita, “correggendo la stesura della commedia della vita” , camminando da protagonista. Il brano si chiude con un lungo solo alla chitarra di Antonello Corradduzza, e lascia posto alla introversa e delicata “Parlo di noi”, sostenuta da ricche trame di archi e orchestrazione e dall’arpeggio al piano dello stesso Masini.

Più sostenuta “Abbracciami”, dalle spiccate sonorità anni ’90, batteria programmata da Massimiliano Agati , pad a sostegno . “C’è qualcosa in più “ ha un mood rasserenante e bella melodia rimarcata dalla sessione di fiati , alla ricerca di orizzonti più sereni e di qualcosa di impalpabile ed irrinunciabile.
Ha una strofa serrata di parole “A 200 all’ora” che come “Ancora vita è” e “Non ti fidare di me” racconta chiaroscuri di sentimenti e stati d’animo.
“Il giorno di Natale”, scritta con il bravo Goffredo Orlando che con Stephen Head cura la programmazione e gli arrangiamenti del disco, è densa di emozione e speranza, è una canzone di quelle che i fan si Masini vogliono e amano.
Chiude l’album “10 anni”, che può essere dedicata a una donna o un amico caro, qualcuno che ti conosce meglio di tutti, e con te ha assaggiato il bene e il male.

TRACKLIST

01. Raccontami di te (04:06)
02. Protagonista (06:02)
03. Parlo di noi (04:17)
04. Abbracciami (04:42)
06. A 200 all'ora (02:38)
07. Ancora vta e' (04:37)
11. 10 anni (05:24)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.