«MOTHERS - Kick» la recensione di Rockol

Kick: leggi qui la recensione del nuovo "Mothers"

“Mothers” e` l'album d'esordio dei bresciani KICK_, duo bresciano che dal 2013 propone un trip hop anni 90, virato verso tine più shoegaze e dream pop. Dopo due EP più che promettenti, la band si è lanciata nella produzione di un concept album che indaga

Recensione del 10 gen 2017 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Cercherò di essere piuttosto breve, giusto per evitare di lasciarmi prendere troppo dall’entusiasmo. “Mothers” è il disco d’esordio dei Kick_, duo bresciano nato nel 2013, con già due EP alle spalle. Lui è Nicola Mora, lei Chiara Bernardini. Fanno trip hop, un trip hop anni Novanta, molto essenziale, melodico, con venature neanche troppo sottili di dream pop e shoegaze. Quindi Massive Attack, Tricky, Beach House, Raveonettes. A tutto questo io aggiungerei una punta di alternative, di Radiohead e dei nostri mai dimenticati Ustmamò. I dodici pezzi che vanno a comporre la tracklist di "Mothers" sono legati da un concept di base: contenutisticamente l’album indaga l'animo umano e la sofferenza che deriva dal contrasto tra le sue due madri, la natura e la società contemporanea. E’ stato registrato da Nicola Mora in un piccolo Home Studio a Bagolino (BS), mentre il missaggio e´ stato eseguito da Domenico Vigliotti; la masterizzazione dall’onnipresente Giovanni Versari.

Questo è quello che c’è da sapere dal punto di vista formale per rispondere alla domanda: che band sono i Kick e cosa fanno. Poi c’è il famoso entusiasmo di cui sopra. Entusiasmo dato da un disco che mi ha improvvisamente risvegliato quel desiderio mai del tutto sopito di perdermi in un suono, anzi, in un mondo per me così speciale come quello del trip hop. Mondo e suono che qui ho trovato finalmente rispettati, esaltati da ottime melodie che disegnano panorami agrodolci, estremamente affascinanti nella loro semplicità strutturale. I Kick_ sono giovani, giovanissimi, ma sono stati in grado di partorire un disco completo e maturo come “Mothers”, caratterizzato da quel songwriting sicuro e pulito che qualcuno ha dentro e altri no.

Livelli molto alti dunque, e per una volta vale la pena sbilanciarsi anche in modo molto ingenuo, perché questi due hanno pezzi che vanno ben oltre la sufficienza. Ho avuto il piacere di ascoltarli live, giusto qualche giorno fa: Nicola e Chiara hanno il piglio dei grandi, sanno stare sul palco e, soprattutto, pezzi come “Vision”, “Magick” e “Merry go round” mi hanno abbracciato come non mi capitava da tempo. Discorso che, a mente fredda, può essere fatto per tutti e dodici le tracce del disco. Un esordio strepitoso.

TRACKLIST

01. Le trapèziste (01:35)
02. Vision (04:14)
03. Magick (04:10)
04. Merry Go Round (04:00)
05. Metaphor Girl (05:27)
06. Solitary States (00:40)
07. House of Glass (04:15)
08. Land! (03:48)
09. King Sun (01:08)
10. Dead End (04:39)
11. March (04:45)
12. Human Error (07:59)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.