«TOPXMM - Twenty One Pilots» la recensione di Rockol

Twenty One Pilots - TOPXMM - la recensione

Recensione del 09 gen 2017 a cura di Barbara Nido

La recensione

Il loro quarto album “Blurryface” ha debuttadirettamente al primo posto delle classifiche americane. La loro canzone  “Stressed Out” li ha portati in vetta in tutto il mondo e, insieme ai successivi singoli “Ride” e “Heatens”, scritta per la colonna sonora del film Suicide Squad, hanno dominato la classifica Rock Song di Billboard per 50 settimane. Tyler Joseph e Josh Dun, i Twenty One Pilots, sono stati uno dei gruppi di maggiore succeso del 2016. Nonostante le interviste, i programmi tv, le premiazioni e un tour che li tiene impegnati quasi ininterrottamente da due anni, i TØP hanno comunque trovato il tempo per regalare qualche novità ai fan.

Prima hanno partecipato all’album tributo che la rivista Rock Sound ha dedicato ai My Chemical Romance in occasione del decennale del loro disco di successo “Welcome to the black parade” ed hanno inciso una loro versione di “Cancer", poi hanno collaborato con i MUTEMATH per una sessione live. Nasce così “TOPXMM”, un EP di cinque tracce già note ai fan del duo, ma ovviamente rivisitate insieme alla band, i MUTEMATH appunto, che li ha accompagnati in tour per gran parte del 2016.

Per quanto l’aggiunta di alcuni suoni sinistri si sposi bene con “Heatens”, la prima traccia di questo disco ha come risultato quello di coprire un po’ troppo la carica della batteria di Josh Dun; certo è che in questo modo la voce di Tyler ha la possibilità di risaltare e il risultato è comunque magnifico.

La spinta e la dirompenza di “Heavy dirty soul” con questo arrangiamento perdono un po’ di tono, nonostante l’eccellente lavoro svolto con il basso, così come “Tear in my heart” risulta appesantita da suoni che ricordano gli anni ‘90. In “Ride” sono stati ancor più marcati i tocchi elettronici e il sintetizzatore si sposa bene con i ritmi sostenuti del pezzo, ma in questo caso è Tyler Joseph a farne le spese: a tratti la voce risulta quasi coperta dal sovraccarico di suoni. L’ultima è “Lane Boy”; anche qui i MUTEMATH hanno decisamente intensificato l’aspetto elettronico del pezzo, ma si amalgama alla perfezione sia con i tocchi di reggae presenti nel pezzo, che con la potente batteria di Dun.

Questo EP conferma la credibilità che i Twenty One Pilots si sono guadagnati con le loro performance live e e con la loro versatilità. Vengono associati a generi tra di loro apparentemente lontani: indie pop, elettronica e rap. Ma i TØP sono molto di più: amano sperimentare, attingono da qualunque genere musicale e sono aperti a qualunque tipo di influenza.


Basta una breve occhiata per capire quanto i Pilots siano particolari e bastano pochi secondi d’ascolto per rendersi conto che le loro stranezze vengono trasformate in musica: “TOPXMM” ha tante sfaccettature e particolarità, proprio come le band che ci hanno lavorato su. Alcune di queste tracce, durante questa sperimentazione, hanno guadagnato spessore, altre ne hanno perso, ma non è poi così importante: chi osa vince, no?

TRACKLIST

01. Heathens (feat. MUTEMATH) (04:34)
02. Heavydirtysoul (feat. MUTEMATH) (04:00)
03. Ride (feat. MUTEMATH) (03:48)
04. Tear In My Heart (feat. MUTEMATH) (03:48)
05. Lane Boy (feat. MUTEMATH) (05:21)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.