«THE DANCE - Faithless» la recensione di Rockol

Faithless - THE DANCE - la recensione

Recensione del 19 mag 2010 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

Per capire davvero i Faithless, bisogna vederli dal vivo. E' lì che scatenano la loro potenza di fuoco, è lì che la musica dance viene suonata con una carica da rock band, con il duo Maxi Jazz/Sister Bliss si espande ad una band di 7-8 elementi.
Poi ci sono i dischi, che sono un'altra cosa. Non meno bella, semplicemente diversa: "The dance" arriva a quattro anni di distanza da "To all new arrivals". E' il primo disco da indipendenti dei Faithless, e come spesso capita in questi casi, è un ritorno alle origini. Fin dal titolo, vuole riconetterli con il mondo della musica elettronica. Il tutto con il taglio filosofico delle liriche di Maxi Jazz, per cui la danza e il modo del club, ma anche la danza della vita.
Così si parte con una "Not going home", che racconta una fine di serata in discoteca con quel tono epico alla "Insomia" o "God is a DJ", con quei tastieroni un po' eccessivi che solo Sister Bliss sa suonare senza sembrare tamarra. E si chiude sulle stesse strade, quelle di "Sun to me", altro pezzone da ballare, altro futuro classico ai concerti e nelle discoteche... In mezzo, come spesso capita nei dischi dei Faithless, c'è molta roba, dal reggae di "Crazy Bal'heads", al chill-out di "Love is my condition", ad un paio di comparsate di Dido, che proprio da queste parti esordì prima di diventare famosa. In generale c'è meno introspezione che in "To all new arrivals", e il tutto funziona soprattutto quando c'è la voce cantilenante di Maxi Jazz, piuttosto che quella dei vocalist ospiti. "The dance" è un disco di ottimo livello, che ha il compito di far (ri)scoprire un marchio fondamentale nell'evoluzione della musica elettronica, che ormai è un mare magnum dove si può trovare di tutto. Però sono davvero pochi ad avere questa trasversalità e questo stile, e "The dance" ne è l'ennesima dimostrazione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.