«THE EMPYREAN - John Frusciante» la recensione di Rockol

John Frusciante - THE EMPYREAN - la recensione

Recensione del 30 gen 2009 a cura di Gianni Sibilla

La recensione

John Frusciante vive in un mondo tutto suo, musicale e discografico. Negli ultimi 5 anni ha pubblicato 7 dischi con un ritmo imprevedibile. “The empyrean”, che è il decimo album della sua carriera, arriva a quasi 4 anni dal precedente, “Curtains”. Tra il 2004 e il 2005 aveva pubblicato 6 album in sei mesi, e prima ancora era arrivato quel mezzo capolavoro di “Shadows collide with people”.
“The empyrean” sta a metà tra quest'ultimo e i sei-dischi-in-sei-mesi: non è pop come “Shadows”, non è dispersivo come gli altri. Però è un album con grandi canzoni e sperimentazioni psichedeliche.
Tanto per intenderci, inizia con uno strumentale di 9 minuti, a cui segue una cover di "Song to the siren” di Tim Buckley. E nei 12 brani si alternano momenti di lucidità melodica a momenti di lucida follia: nel primo caso, l'inizio di “Dark light”, o “Central” - che se fosse cantata da uno come Eddie Vedder farebbe gridare al miracolo il mondo rock; nel secondo, proprio la fine di “Dark light”, che va avanti sullo stesso giro vocale per 8 minuti, o la psichedelia chitarristica di “Before the beginning”.
“The empyrean” è stato pensato come un concept album, ed è stato inciso nel corso di due anni. Ma ascoltandolo si ha la sensazione di entrare in un mondo a parte, più che in un racconto unitario. Un mondo dove le regole che conosciamo non valgono: è questo il bello e il limite di Frusciante, che a tratti sembra pazzo, a tratti un genio. Ascoltando questo album, si propende comunque decisamente per la seconda opzione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.