Sanremo 2020: quelli che non ci saranno

Da Al Bano a Max Pezzali, passando per Noemi e Irama: in attesa di scoprire i nomi dei 22 big in gara, ecco chi sicuramente non ci sarà.
Sanremo 2020: quelli che non ci saranno

Il prossimo 6 gennaio Amadeus annuncerà in diretta su Rai1, in una puntata speciale del suo game show "I soliti ignoti", i nomi dei 22 cantanti che a febbraio gareggeranno nella categoria principale del Festival di Sanremo 2020, quella dei "Big". Attorno alla lista c'è gran riserbo: anche se non sono mancate fughe di notizie (la presenza, quasi certa, di Diodato, Irene Grandi, Morgan e Bugo in duetto e dei Pinguini Tattici Nucleari, che subito dopo il Festival saranno impegnati con il loro primo tour nei palasport), non si conoscono con certezza i nomi dei 22 che fanno parte del cast - che il conduttore e direttore artistico ha fatto sapere di avere già chiuso da qualche giorno. Più facile, invece, riportare i nomi di quelli che non ci saranno, come hanno fatto sapere sui social e in alcune interviste: da Al Bano a Fulminacci, passando per Gianluca Grignani.

Il cantante di Cellino San Marco aveva presentato alla commissione guidata da Amadeus un brano che avrebbe potuto segnare il suo ritorno all'Ariston a distanza di tre anni dalla partecipazione con "Di rose e di spine", eliminata prima della finale. Amadeus, però, lo ha invitato ad esserci in un ruolo diverso, quello dell'ospite: "Hanno detto: 'Forse non hai più l'età per andare in gara'. Secondo me si sbagliano ma va bene così. Io ho vissuto sempre Sanremo con le gare. Ho partecipato due volte come ospite d'onore e non è la stessa cosa", ha polemizzato Al Bano ai microfoni del programma di Radio Rai1 "Un giorno da pecora". La presenza di Romina al suo fianco non è certa: "Al momento non rilascio nessuna dichiarazione in merito a Sanremo in quanto io stessa non so ancora se ci sarò", ha dichiarato la cantante all'ADN Kronos.

Fuori dalla gara anche Paolo Vallesi e Lisa, vincitori delle prime due edizioni di "Ora o mai più", il reality condotto dallo stesso Amadeus che ha riportato sulle scene cantanti che per un motivo o per l'altro nel corso degli anni erano rimasti lontani dai riflettori. La voce di "Oceano", che proprio a Sanremo nel 2003 ottenne un discreto successo, non ha mancato di attaccare il direttore artistico sui social: "Tutti mi chiedono se sia vero che ORA O MAI PIÙ dalla prossima edizione si chiamerà ORA E MAI PIÙ.. .francamente non saprei rispondere, ma potrebbe essere il nome più appropriato!!! #oraomaipiu #amadeus #vincitrice 1 edizioni 2018", ha scritto su Twitter. Difficile non interpretare questo post in chiave sanremese.

Anche Matteo Bocelli, Noemi e Irama hanno scelto i social per far sapere ai rispettivi fan che a febbraio non saranno in gara al Festival. Il figlio del tenore, come già riportato da Rockol, è stato uno dei primi a rompere il silenzio: "Vorrei davvero ringraziare per l'entusiasmo ricevuto nelle ultime settimane da tante testate giornalistiche e addetti ai lavori ma devo purtroppo smentire ogni presunta indiscrezione riguarda la mia partecipazione al festival di #Sanremo2020", ha scritto, "in bocca al lupo a tutti i partecipanti e spero un giorno di poterne far parte anche io".

Noemi, che secondo le indiscrezioni aveva individuato in una canzone di Fabrizio Moro (già autore per lei di "Sono solo parole", che nel 2012 la portò sul podio del Festival) il pezzo ideale da presentare in gara, non avendo un nuovo album di inediti pronto per essere spedito nei negozi ha preferito tirarsi indietro: "Quest'anno non ho presentato un pezzo per le selezioni del Festival di Sanremo. È un'esperienza meravigliosa che ha fatto parte del mio percorso e magari farà parte del futuro, chissà!", ha twittato la rossa cantante, "per ora in bocca al lupo ad Amadeus e a tutti gli artisti che parteciperanno".

Dopo la partecipazione di quest'anno con "La ragazza con il cuore di latta", Irama non tornerà in gara al Festival, come lui stesso ha scritto in questi giorni su Instagram: "Mi stanno arrivando un sacco di messaggi per quanto riguarda la partecipazione a Sanremo. Per me lo scorso anno Sanremo è stato un palco meraviglioso, è stata una fortuna essere lì e ho raccontato una canzone molto importante. Però quest’anno mi stavo concentrando su altri progetti e su altre cose che ho voglia di farvi sentire. A breve ci saranno tante novità ma ancora non posso dire niente".

Annalisa ha fatto sapere che sarà impegnata a chiudere il suo nuovo album, in uscita la prossima primavera. Fulminacci, candidato da Fiorello in una puntata del suo show "Viva RaiPlay" ("Questo è bravo, Amadeus", ha detto lo showman rivolgendosi all'amico), per non mettere altra carne al fuoco ha preferito per quest'anno dire di no. Brunori, visto quest'anno come ospite degli Zen Circus nella serata dei duetti, pubblicherà il suo nuovo album in studio il 10 gennaio: difficile pensare che possa pubblicarne una nuova versione dopo meno di un mese.

Non ci saranno, infine, neppure Max Pezzali e Gianluca Grignani. "Sanremo in questo momento non è il mio santo di riferimento. Nel senso: San-Siro, San-remo. Per ora preferisco concentrarmi sull’album nuovo e su questo evento perché voglio arrivare al 150%", ha chiarito l'ex 883. "Niente Sanremo", ha tagliato corto la voce di "Destinazione paradiso" nella conferenza stampa per annunciare i suoi nuovi progetti.

Music Biz Cafe Summer: Covid-19, le sfide di artisti e discografici
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.