Bruce Springsteen in Italia, Barley Arts e la lotta al secondary ticketing: a Milano è andata così (così). E a Roma...

Bruce Springsteen in Italia, Barley Arts e la lotta al secondary ticketing: a Milano è andata così (così). E a Roma...

L'apertura delle prevendite per la tappa allo stadio Meazza del "The river tour" rappresentava una sorta di prova generale per una soluzione mai adottata in Italia per arginare il fenomeno del secondary ticketing: la nota legale diffusa ieri da Barley Arts, benché non tecnicamente una diffida, in sostanza metteva in guardia quanti avessero, riguardo alle due date italiane del Boss, intenzioni speculative. Il paragrafo 3 delle condizioni d'acquisto dei tagliandi indicate anche sul sito di TicketOne recita infatti:


Il Titolo di Ingresso non può essere ceduto dal Cliente a titolo oneroso né può essere oggetto di intermediazione


In sostanza, chi acquista un biglietto per la data di Bruce Springsteen a San Siro e lo rimette in vendita a prezzo maggiorato - le condizioni delle piattaforme online di secondary market prevendono che la cifra indicata dal venditore venga incassata in totale dallo stesso, mentre sull'acquirente si scarichi anche la commissione (proporzionale al valore indicato in sede di trattativa) destinata alla piattaforma di intermediazione - si rende passibile di "un'azione civile per il risarcimento dei danni", con l'eventualità di una valutazione "dei presupposti" per "un'azione penale con ogni relativa pendenza".


Il provvedimento adottato dall'agenzia di Claudio Trotta mediante il suo studio legale non pare aver intimorito né la manovalanza del secondary ticketing né le principali società operanti in Italia nel settore del mercato secondario: a pochi minuti dall'apertura delle prevendite per la data milanese del Boss, con il prato già tutto esaurito, sulle piazze principali di intermediazione online già fioriva l'offerta di diverse decine (diventati centinaia nel giro di nemmeno un'ora) di tagliandi, tutti - ovviamente - a prezzi maggiorati.


Un'operazione così rapida lascerebbe pensare ad una manovra attuata non da singoli speculatori - che pure ci sono - ma molto più coordinata, simile a quelle che caratterizzò l'apertura delle prevendite della branca americana del tour di "The river" e che attirò addirittura l'attenzione delle autorità per la vastità della sua portata.


Tornando ai casi italiani, c'è un altro dato interessante da osservare: che la nota legale di Barley Arts potesse venire ignorata l'aveva messo in conto anche lo stesso Trotta, che - non a caso - nel suo post di ieri aveva parlato di "un esposto alla Procura di Milano che i nostri legali stanno predisponendo in queste ore". Ma che il secondary ticketing giocasse d'anticipo rispetto alla prevendita, probabilmente, non è un'eventualità che fino ad oggi era stata presa in consuiderazione. Per le date italiane di Springsteen, infatti, non erano previste pre-sale riservate a partner commerciali che anticipassero la prevendita generale, come invece successo nel caso dell'unica data italiana del 2016 dei Black Sabbath. Eppure, per la data di Roma - per la quale i biglietti saranno messi in vendita solo a partire dalle 11 del prossimo sabato, 13 febbraio - su un sito di secondary ticketing ci sono già diverse decine di biglietti a disposizione, evidentemente solo "virtuali", non essendo ancora stati messi in vendita nemmeno sul mercato primario:


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/DqC308OxDDnyk_9XqglCXj28uYs=/700x0/smart/http%3A%2F%2Fwww.rockol.it%2Fimg%2Ffoto%2Fupload%2Fssticketbisboss2016.JPG

 

Aggiornamento, ore 14, martedì 9 febbraio: con un post sulla propria pagina personale Facebook, Claudio Trotta ha assicurato come a partire dalla mattina di giovedì 11 febbraio biglietti per l'area parterre per il concerto che Bruce Springsteen terrà allo stadio Meazza di San Siro, a Milano, il prossimo 3 luglio, saranno disponibili presso le rivendite fisiche di TicketOne e VivaTicket.

Dall'archivio di Rockol - Bruce Springsteen racconta Asbury Park
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.