Tutto su: Claudio Trotta

Claudio Trotta - No pasta, no show

Claudio Trotta, promoter di concerti, ha organizzato, dal 1979 – anno in cui fondò la Barley Arts – ad oggi, più di 15.000 eventi di spettacolo. E di storie e di personaggi ne ha visti: sopra i palchi, dietro le quinte, e anche fuori dalle situazioni di concerto. Quindi di cose da raccontare ne ha, eccome.

Con questo pensiero ho iniziato la lettura di “No pasta, no show”, pronto ad immergermi in una travolgente girandola di storie di rock’n’roll e non solo. Non è stato proprio così: la mia sensazione, da lettore e (anche) da editor librario, è che siano mancati, a questo libro, un progetto più preciso, una costruzione più ragionata, insomma un’idea di “storytelling” (come dicono adesso quelli che parlano bene) capace di accompagnare il lettore dall’inizio alla fine. Così, al termine delle pagine, restano alcune buone impressioni: l’affettuosa nostalgia con cui la voce narrante rievoca gli inizi della sua attività (i tempi della radio, in particolare) e gli esordi come organizzatore; le venti pagine del capitolo intitolato “Memorie miste, emozioni, incazzature e risate”, un divertente fritto misto di brevi aneddoti che forse sarebbe potuto essere il “template” su cui costruire tutto il libro; e, naturalmente (ma questo me l’aspettavo) il capitolo in cui Trotta racconta con grande partecipazione la sua lunga frequentazione, professionale e personale, con Bruce Springsteen.

Resta così, alla fine, la sensazione di un’occasione non pienamente realizzata, forse anche a causa di una scrittura non sempre brillante come la materia avrebbe richiesto e meritato, e che ha il tono del resoconto più che quello della narrazione.

 

Franco Zanetti

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.