Bruce Springsteen, niente concerto allo stadio di San Siro nel 2022

A dichiararlo è il promoter italiano del musicista del New Jersey Claudio Trotta
Bruce Springsteen, niente concerto allo stadio di San Siro nel 2022

Brutte notizie per i fan milanesi di Bruce Springsteen. Lo storico promoter italiano del musicista del New Jersey Claudio Trotta a margine della conferenza stampa Milano Unita sullo stadio di San Siro, come riporta mianews.

it, ha dichiarato che il prossimo anno il Boss suonerà in Italia ma non nel capoluogo lombardo: “Springsteen ha un tour in Europa che prevede una serie di città italiane, ma non includerà Milano, San Siro, che era la nostra – mia e di Bruce – prima scelta, per il semplice motivo che quando noi abbiamo formulato la nostra richiesta allo stadio di San Siro, la gestione ha negato la disponibilità di date in cui poter effettuare uno o più concerti a fronte di concerti che devono essere recuperati (che dovevano esserci negli scorsi anni) e di altre proposte confermate prima delle mie richieste”.

Il patron di Barley Arts ha inoltre aggiunto: “Quando la società che gestisce lo stadio ha dato comunicazione della possibilità di aprire un calendario per il 2022 lo ha fatto in piena pandemia, quando i concerti erano vietati e non si potevano fare. Altri organizzatori hanno reputato di confermare delle date in base a ragionamenti finanziari-economici, anche se in realtà le tournée europee e mondiali in quel momento non erano plausibili”.

Trotta chiude così il suo ragionamento parlando anche del comune di Milano: “Del Corno (assessore alla cultura del comune di Milano, ndr) è l’unico che si è esposto su questo tema con un post su facebook in cui offriva mediazione fra M-I Stadio e noi che poi non ha avuto seguito.

Sono perfettamente al corrente, poi la questione è lunga e complessa, ma resta il fatto che Bruce non potrà suonare a San Siro nel 2022, con motivazioni parzialmente comprensibili in alcuni casi, in altri casi opinabili. Quello che posso dire ora è che Milano perderà la possibilità ospitare l’artista che ha suonato più concerti in tempi diversi, l’artista che ha dichiarato pubblicamente che questa è casa sua, il più amato degli artisti internazionali per quanto riguarda gli spettacoli dal vivo e il più grande di tutti i tempi, secondo me, per le performance live. Milano non lo ospiterà e certamente per responsabilità né mia né dell’artista. Colpa di chi gestisce.".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.