«I 150 MIGLIORI DISCHI INESISTENTI DELLA STORIA DEL ROCK - Reg Mastice» la recensione di Rockol

Reg Mastice - I 150 MIGLIORI DISCHI INESISTENTI DELLA STORIA DEL ROCK - la recensione

Recensione del 30 ott 2020 a cura di Franco Zanetti

Voto 8,5/10

La recensione

Nella sua coltissima postfazione, Vittore Baroni motiva la dignità di quell’esercizio di stile che sono le “recensioni di opere inesistenti” – che siano film, libri, dischi od altro (Baroni era già stato il prefatore di “Britney canta Manson e altri capolavori – Recensioni e dischi (im)possibili nel giornalismo rock”). Nella mia minima esperienza, personalmente ricordo “Red Woods”, un clamoroso esperimento/burla di Riccardo Bertoncelli che recensì dettagliatamente un inesistente album di Crosby, Stills,Nash & Young traendo in inganno non solo i lettori, ma la stessa etichetta discografica del gruppo.

Ebbene, Reg Mastice (Marco Reggiani, riccionese, classe 1981) ha raccolto in questo corposo volume ben 150 recensioni di dischi inesistenti, un esercizio di stile che ha iniziato nel 2008, realizzando – oltre che la tracklist di ogni album e, ovviamente, la descrizione/recensione – anche la copertina di questi 150 dischi (nelle “istruzioni per l’uso” l’autore sostiene che di essi uno è veramente esistente) + 10 + 12 libri di argomento musicale altrettanto inventati di sana pianta, sinossi e copertina.

Beh, la lettura di una singola recensione è davvero divertente – Mastice, anche se ogni tanto si lascia prendere la mano e svela il trucco con qualche eccesso, riesce anche a parodiare i tic e le manie verbali di certi recensori “di mestiere” che affollano le pagine dei blog e delle fanzine. Leggere il libro tutto di seguito, invece, è improponibile: l’effetto “zuppa inglese a cucchiaiate da minestra” risulta insopportabile. Troppa roba, e troppo gustosa per essere digeribile in quantità non omeopatiche. Il mio consiglio è di farne per un po’ il vostro “livre de chevet” (che sarebbe “il libro da tenere sul comodino per leggerne una pagina ogni sera”) o, come forse Mastice preferirebbe, il vostro “libro da cesso” – da leggere durante la sosta quotidiana in quel luogo domestico. Ma in questo secondo caso, attenti: chi vi sentisse sghignazzare dal bagno potrebbe preoccuparsi per la vostra salute mentale.

 

Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.