«CASADILEGO - Casadilego» la recensione di Rockol

Casadilego: per costruire una carriera servono i mattoni

Il primo ep della vincitrice di X Factor è un mix di inediti e cover: ma per spiccare il volo è necessario qualche cosa di più solido in termini di canzoni e produzione

Recensione del 12 dic 2020 a cura di Claudio Cabona

Voto 6/10

La recensione

Casadilego, vero nome Elisa Coclite, 17 anni, nata a Bellante (in provincia di Teramo), vincitrice dell’ultima edizione di X Factor, ha pubblicato il suo primo omonimo ep. Si tratta di un’unione fra cover e pezzi inediti, scelta ormai scontata e banale.

Produzioni non convincenti 

Nessuno spicca per originalità, soprattutto sul fronte degli arrangiamenti: la produzione del team di Hell Raton non è azzeccata né per la tipologia di voce della ragazza, sicuramente una delle sue caratteristiche più interessanti e da valorizzare, né per l’impianto sonoro originario dei brani. La voce di Elisa dovrebbe essere lasciata più libera, meno trincerata dietro suoni ingombranti: non è un caso che le sue performance più convincenti, durante la trasmissione, siano state quelle maggiormente orientate alla semplicità, come la cover "A case of you" di Joni Mitchell suonata chitarra e voce. Dall’altra parte, invece, l’affiancamento di artisti come Lazza o la stessa scelta di affidarle il ritornello di “Stan” di Eminem, cantato con Hell Raton, non hanno premiato, creando confusione sulla sua reale pasta.

Fra cover azzardate e inediti

Casadilego è all’inizio della sua carriera: Elisa è giovanissima, avrà sicuramente tempo per maturare e trovare la sua strada, oltre ad affinare uno stile musicale che non può basarsi solo sul timbro vocale. La vittoria a X Factor è stata un’opportunità importante per farsi conoscere, ma per scolpire il futuro sul fronte artistico è necessario qualche cosa di più solido.

Il progetto si apre con l’inedito “Vittoria” con cui Elisa ha trionfato in finale: è una discreta canzone, con un ritornello che si appiccica in testa e non va via.

“Lontanissimo” è il secondo inedito, meno forte rispetto al primo che ha ottenuto ascolti discreti, ma non esaltanti sulle piattaforme digitali. Dopo questi brani inizia una carrellata di cover come “xanny” (Billie Eilish), pensata per esaltare le doti canore della giovane artista. Poi si passa a Ed Sheeran, nello specifico a "Lego house": il suo nome d'arte si ispira proprio alla hit del rosso cantautore di Halifax. "Dance monkey" è più frizzante rispetto al restante blocco di canzoni, qui la voce di Elisa passa attraverso diversi colori e tonalità, per poi approdare al pezzo con cui si è fatta notare ai provini, cantando chitarra e voce: "A case of you" di Joni Mitchell. La cover del brano, tra i più noti del repertorio della cantautrice canadese, alle audizioni ha commosso anche Manuel Agnelli. L’ultima scelta ricade su “Yesterday” dei Beatles, un brano molto complicato da interpretare con credibilità. Inserirla in un ep per poi magari portarla live è un azzardo. Le cover proposte, in definitiva, non aggiungono nulla di nuovo: non bastavano già le versioni originali?.

 

TRACKLIST

04. Lego House (03:11)
05. Dance Monkey (03:27)
06. A Case of You (04:42)
07. Yesterday (03:19)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.