«DEFINITELY MAYBE (REMASTERED) - Oasis» la recensione di Rockol

I dischi fondamentali del rock: "Definitely maybe" degli Oasis

Un album al giorno attraverso le recensioni del libro "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto”, curato da Eddy Cilia e Federico Guglielmi (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) per Giunti. La scelta odierna dalla sezione “Imperdibili".

Recensione del 19 lug 2020

Voto 10/10

La recensione

Checché ne dicano i detrattori, nel 1994 tutti stavamo aspettando queste canzoni. Per una certa parte del mondo occidentale gli anni ’90 sono stati l’ultima epoca davvero felice, e i pezzi degli Oasis – derivativi, ripetitivi, prevedibili e nonostante ciò assolutamente irresistibili – hanno rappresentato la colonna sonora ideale della cool Britannia. Festaiole, cantabili a squarciagola e r’n’r, perché la vita sembrava un unico infinito party da pubblicitari; ma anche con un retrogusto di malinconia e di nostalgia, perché già a quei tempi ci si guardava indietro, presagendo che la festa sarebbe finita presto.

Con le loro rime baciate, le loro sequenze di accordi indovinabili entro i primi cinque secondi, il loro centrifugare Beatles e Stones, Sex Pistols e Slade, canzoni come "Cigarettes & Alcohol", "Rock’n’Roll Star", "Supersonic", "Shakermaker" e soprattutto "Live Forever" (un vero inno generazionale, nello stesso anno del suicidio di Cobain e del grunge) sono state la sonorizzazione perfetta di un momento congelato nel tempo, che non tornerà mai più. Come del resto, passati i trionfi del successivo (WHAT’S THE STORY) MORNING GLORY?, a Noel Gallagher non è mai più tornata questa ispirazione.

Il testo qui sopra riprodotto è tratto, per gentile concessione dell'editore e degli autori, dal volume "Rock: 1000 dischi fondamentali. Più 100 dischi di culto” , curato da Eddy Cilia e Federico Guglielmi (con Carlo Bordone e Giancarlo Turra) , edito da Giunti nel 2019.  Il libro è acquistabile qui.

TRACKLIST

#1

#2

#3
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.