«AN EVENING WITH MANUEL AGNELLI - Manuel Agnelli» la recensione di Rockol

Manuel Agnelli, libero fra Tom Waits e Lana Del Rey

“An Evening With Manuel Agnelli”fissa su vinile alcune delle canzoni più significative presentate durante il tour teatrale con Rodrigo D’Erasmo

Recensione del 28 nov 2019 a cura di Claudio Cabona

La recensione

Il tour teatrale di Manuel Agnelli, intrapreso insieme al violinista Rodrigo D’Erasmo, è stato ed è una ricerca della libertà. La voce degli Afterhours, fra musica e racconti di vita, si mostra al pubblico in una dimensione diversa rispetto a quella della band, raggiungendo picchi interpretativi e manipolando la scaletta a suo piacere. Il tutto avvolto da un’atmosfera più intima in cui barriere e maschere non sono previste.

 “An Evening With Manuel Agnelli” - disponibile in vinile e in digitale sulle piattaforme streaming - è una diapositiva in musica di questo percorso, una testimonianza live del tour. Accanto alle versioni rivisitate dei brani degli Afterhours, si alternano cover dense di significati per il percorso musicale dell’artista milanese. Si parte con “Martha” di Tom Waits in cui il pianoforte e la voce di Agnelli accompagnano l’ascoltatore dentro un universo sonoro in cui D’Erasmo interviene a rendere tutto più denso e rarefatto. Si prosegue con “Ti cambia il sapore”, pezzo simbolo dell’ultimo disco degli After “Folfiri o Folfox”, per poi arrivare a “Video Games” di Lana Del Rey, canzone apparentemente lontana dal mondo di Agnelli. Chi ha visto lo spettacolo sui palchi dei teatri italiani, sa che la canzone è stata messa in scaletta perché la cantautrice statunitense è amatissima dai figli di Manuel. “Ascoltano tanta musica, a volte è pessima. Ma mi hanno fatto scoprire anche pezzi meravigliosi come questo…”, aveva spiegato in tour.

Interessante la scelta dei pezzi: non tutta la scaletta, ma solo 11 canzoni, messe in sequenza come se fosse un album "normale" - e con una cura del suono davvero notevole: caldo, dinamico. “Male di Miele”, inno degli After, è restituita in una versione muscolare, la voce di Agnelli gioca con le sonorità e spalanca le porte a “Shipbuilding” di Elvis Costello, una delle chicche del progetto. “Strategie” è da brividi: chi è fan degli After sa che la canzone, durante i live, può essere ascoltata in acustico, chitarra e voce, più viscerale e sofferta, oppure più rock e impetuosa grazie all’apporto elettrico. Qui si privilegia una versione lenta e cantautorale in cui il violino di D’Erasmo accompagna in modo simbiotico le parole di Agnelli. Poi il tuffo dentro due classiconi: “Ballata per la mia piccola iena” e “Quello che non c’è”, che non smettono mai di stupire per intensità. Anche qui D’Erasmo è superbo nell’entrare con il violino fra le pieghe delle canzoni, più scarne rispetto alle versioni originali, ma avvolgenti. Il secondo lato si chiude con una riuscita versione di “Perfect Day” di Lou Reed. Gli amanti più focosi degli Afterhours avranno nostalgia della forza elettrica di alcune canzoni qui presentate con un abito più intimo, ma non per questo meno efficace. Però sbaglia chi, in questo caso, cerca a tutti i costi un disco degli After. “An Evening With Manuel Agnelli” è soprattutto un appuntamento con Agnelli, con il suo carisma, la sua poetica e il suo inconfondibile stile interpretativo.

TRACKLIST

01. Martha (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:23)
02. Ti Cambia Il Sapore (feat. Rodrigo D'Erasmo) (03:08)
03. Video Games (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:52)
04. Male Di Miele (feat. Rodrigo D'Erasmo) (03:23)
05. Shipbuilding (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:37)
06. Padania (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:41)
07. Bianca (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:36)
08. Strategie (feat. Rodrigo D'Erasmo) (05:11)
09. Ballata Per La Mia Piccola Iena (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:54)
10. Quello Che Non C'è (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:22)
11. Perfect Day (feat. Rodrigo D'Erasmo) (04:00)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.