«POSSIBILI SCENARI (PER PIANOFORTE E VOCE) - Cesare Cremonini» la recensione di Rockol

Cremonini per Piano e voce, ascoltato su vinile

Recensione del 03 feb 2019

La recensione

di Redazione Vinyl

Il rubato è una tecnica pianistica popolarissima: consiste nel rallentare e accelerare il passo in modo espressivo, così da creare un respiro nell’esecuzione, senza perdere il tempo ma anzi appropriandosene in pieno. Il Romanticismo ne fece uso e abuso, mentre il pop, con quella sua gabbia ritmica indistruttibile, di norma non si concede al suo fascino. Un trucco per utilizzarlo è andare unplugged. Cesare Cremonini l’ha fatto di recente, riprendendo il suo ultimo album "Possibili scenari" e risuonandolo da capo per pianoforte e voce.

L’idea di spogliarsi degli orpelli non è una novità assoluta. Se di recente St. Vincent ha “asciugato” "Masseduction" con "MassEducation", l’eredità pesante è quella di MTV Unplugged. Gli anni ’90 sono stati l’epoca d’oro di questa formula, spesso interpretata pigramente da chi si limitava ad abbassare il volume. Possibili scenari per pianoforte e voce fa parte di un’altra categoria, perché Cesare Cremonini non ha solo messo a tacere gli altri strumenti: ha riscritto gli arrangiamenti da capo. Le produzioni barocche alla Brian Wilson del 2017 si fanno da parte, e nuove idee e frasi arrivano, tanto più interessanti quanto più il pianoforte era presente nella ricetta di partenza. Questo non vuol dire stravolgere, piuttosto – dice Cremonini – «svelare, a uno a uno, i segreti nascosti nelle mie canzoni». L’esempio migliore è "Kashmir-Kashmir": invece di inciampare allegramente con quell’acciaccatura honky-tonk, il pianoforte ora saltella con uno staccato jazz tra mano destra e sinistra, dando nuova forma alla gioiosa follia dell’originale. "Poetica" non è meno romantica di come la conoscevamo, anzi, il suo rubato ora toglie il respiro. La stessa tecnica è usata in "Un uomo nuovo", sulla quale Cremonini sfoggia un arpeggio calante che sa di minimalismo giapponese alla Joe Hisaishi. A volte, la rilettura inventa o intensifica un significato: la title track precipitosa si trasforma in elegia notturna disillusa; l’emozione di "Al tuo matrimonio", con divertente allusione alla marcia nuziale di Mendelssohn in bella evidenza e una fugace "It Ain’t Me Babe" in coda, è ancora più inebriata e disperata.

Ma l’effetto è soprattutto quello di dare all’ascoltatore un’occasione per concentrarsi, riconquistare il tempo dell’ascolto così come Cremonini riconquista il tempo della canzone sui tasti: lo dimostrano due delle rivisitazioni più riuscite, "Nessuno vuole essere Robin" e "Silent Hill", che accentuano i passaggi, logici o armonici, con il gesto gentile non di chi sta spiegando, ma di chi dimostra nella pratica cosa si annida nella musica.

CONTINUA A LEGGERE SU DEAGOSTINIVINYL.COM

Lato A
 Possibili Scenari    
 Kashmir-Kashmir    
Poetica    
Un Uomo Nuovo 
 Nessuno Vuole Essere Robin    

Lato B
Silent Hill    
Il Cielo Era Sereno    
La Isla    
Al Tuo Matrimonio    
La Macchina Del Tempo

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.