«THE TALENTED MR. RIPLEY - MUSIC FROM THE MOTION PICTURE - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - THE TALENTED MR. RIPLEY - MUSIC FROM THE MOTION PICTURE - la recensione

Recensione del 27 feb 2000

La recensione

Dopo il pluripremiato "Il paziente inglese", il regista Anthony Minghella torna a far parlare di sé con "The Talented Mr.Ripley" - film ambientato nell'Italia degli anni Cinquanta e tratto da un romanzo di Patricia Highsmith - presente, ma non troppo, nelle candidature per la prossima serata degli Oscar . Tra le nominations ottenute, c'è comunque quella per la miglior colonna sonora originale che, come già per "Il paziente inglese", è firmata da Gabriel Yared. E la musica è un elemento più che mai importante in questa pellicola, dal momento che il regista ha modificato, nell' adattarlo allo schermo, il racconto originario della Highsmith, trasformando il protagonista da pittore qual è nella finzione narrativa in musicista jazz. Scrive al proposito Minghella: «il jazz, con la sua natura libera, l' improvvisazione, è per questi americani lontani da casa, alla ricerca di se stessi in Europa, un modo di esprimere le proprie angosce esistenziali". La storia vede così fronteggiarsi, anche musicalmente, i due caratteri di Ripley (Matt Damon) e Dickie (Jude Law): il primo ha una formazione di pianista classico - sotto cui, come vedremo, si cela però uno spirito autenticamente trasgressivo - mentre il secondo suona il sax improvvisando alla maniera del jazz. Come nella vita, così anche nella musica, Ripley finirà per avvicinarsi sempre di più allo stile di cui si fa portavoce l' amico-rivale, eguagliandolo e addirittura superandolo. La colonna sonora della pellicola è, di conseguenza, un misto di celebri brani jazz con incursioni classiche - anche per ricreare un certo fascino da Italia da cartolina - il tutto amalgamato dai passaggi composti da Gabriel Yared, ispirati, a detta dello stesso autore, dal desiderio di creare un'atmosfera nostalgica per un passato in realtà mai esistito, sentimento che caratterizza la vicenda umana di Mr. Ripley. Accanto a tre grandi classici del jazz, che segnano piacevolmente questa colonna sonora - "Nature boy" di Miles Davis, "The champ" di Dizzie Gillespie e "Ko-ko" di Charlie Parker - troviamo le esecuzioni del The Guy Baker International Quintet di "Pent-up house" di Sonny Rollins, "Moanin'" di Bobby Timmons, "Four" di Miles Davis e "My funny Valentine", dove a cantare è un sospiroso Matt Damon.
E' sempre il The Guy Baker International Quintet ad accompagnare il cantante e compositore scozzese John Martyn nel classico "You don't know what love is", interpretato con voce straordinariamente intensa, mentre è l'irlandese Sinead O'Connor a prestare le sue note trasognate alla ninna-nanna "Lullaby for Cain", composta da Gabriel Yared su parole di Anthony Minghella, musica che accompagna i titoli di coda del film. Infine, per il pubblico italiano c 'è la sorpresa di trovare il nostrano Fiorello che si esibisce in una specie di versione stile karaoke - affiancato da Damon e Law - del successo di Renato Carosone, targato anno 1958, "Tu vuo' fa l'americano".

TRACKLIST

01. Tu vuo' fa l'americano performed by Matt Demon, Jude Law, Fiorello and The
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.