«UM...ER...UH... - Eric Mingus» la recensione di Rockol

Eric Mingus - UM...ER...UH... - la recensione

Recensione del 26 feb 2000

La recensione

Di ‘figli famosi’ incapaci di scrollarsi di dosso l’ombra di genitori ingombranti se ne sono visti diversi. Stavolta però ci troviamo di fronte a un esemplare di questa specie particolarmente dotato, capace di portare con disinvoltura un cognome ‘pesante’ come Mingus, senza cadere nella trappola di seguire fedelmente le orme del padre Charles. Eric suona il contrabbasso e frequenta (anche, ma non solo) i territori del jazz, ma le similitudini col celebre papà finiscono qui. “Um... er... uh...” è una incisiva dichiarazione pubblica di uno spokesman con la forza espressiva e la consapevolezza sociale di uno Gil Scott-Heron, che spara affermazioni forti come “I reject this reality”, ma è abile anche quando tocca questioni legate alla sfera personale (un esempio splendido è “Romantic fool”). Per sorreggere il suo cantato/parlato, Mingus ha messo insieme una bellissima trama sonora. C¹è l¹andamento jazzistico di “Rubber soles” e quello più deragliante di “Tv and celebrity”, ma ci sono anche gli echi hendrixiani di “Shake up the world”, o il fascino notturno di “Sparks... you said sparks”, che sarebbe piaciuta a Mark Sandman, e può ricordare alcune delle pagine migliori del compianto leader dei Morphine. Mingus parla un linguaggio musicale personalissimo, sa usare la stessa struttura armonica per una interpretazione a tinte soul in “Lazy”, e una più pulsante e nervosa (“Lay-Z”), con risultati eccellenti in entrambi i casi. In breve, “Ur... eh... um...” è un album consigliatissimo, ed Eric Mingus entra immediatamente nella ristretta lista dei fuoriclasse. Il fatto che abbia altro materiale già pronto, ed escluso da questo disco solo per motivi di spazio, fa sperare in ulteriori sorprese piacevoli per il futuro.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.