«FIDATEVI - Ministri» la recensione di Rockol

Il salto nel vuoto dei Ministri

Recensione del 09 mar 2018 a cura di Redazione

La recensione

Nella loro sesta prova di studio i Ministri scivolano “tra le vite degli altri”, come recita il titolo del primo singolo estratto dall’album, ma soprattutto tra le vite dei trenta/quarantenni di oggi, come loro, che dall’esordio autoprodotto più di dieci anni fa sono ormai una band matura.

La triade Davide “Divi” Autelitano, Federico Dragogna e Michele Esposito non si sente più troppo giovane: “Quando smetti di guardare solo il futuro e cominci a sentire il peso del passato, allora cominci a farti delle domande”, racconta Divi durante l’intervista di Rockol in occasione del lancio del disco, spiegando come questo “Fidatevi”, nonostante il titolo, sia il loro disco del dubbio, delle ombre, delle ansie, della solitudine. Ma una luce alla fine del tunnel c’è e la via che ci indicano i Ministri è quella della fiducia, che ci presentano così: “Guardandoci indietro, ci rendiamo conto che tutto quello che veramente conta nelle nostre vite è stato costruito sulla fiducia, quella che abbiamo dato e quella che abbiamo ricevuto. Perciò Fidatevi - anche se vi tradiranno, anche se vi terrorizzeranno, anche se tecnicamente è un salto nel vuoto: ne vale la pena”.

Paradossalmente, la title track “Fidatevi” è anche quella che meno ci convince a fare questo passo, con un testo spietato e amaro – “Noi siamo i non violenti con la bava ai denti, noi le pantere nere delle buone maniere” – ma la band milanese, tra i nomi di punta della scena alternative rock italiana, assicura che non ci si deve far spaventare troppo:

Sotto un cielo che ci sfiora
Si spezza un altro cuore in gola
Ma resiste ancora un battito
E ricomincia un'altra cura.

TRACKLIST

02. Fidatevi (03:03)
03. Spettri (04:05)
04. Crateri (03:25)
06. Mentre fa giorno (03:43)
07. Memoria breve (03:53)
08. Usami (03:43)
11. Nella battaglia (03:42)
12. Dimmi che cosa (03:53)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.