L'ANTICRISTO

Rca Records Label (CD)

Voto Rockol: 3.5 / 5

di Gianni Sibilla

Quando abbiamo intervistato i Decibel prima del Festival di Sanremo, ci hanno lanciato una provocazione: "Recensendo i concerti dovreste fare come i ristoranti, che nel menu segnalano i piatti surgelati con un asterisco". L'asterisco dovrebbe indicare quei concerti in cui ci sono musiche non prodotte dal vivo, ma preparate. Preconfezionate e surgelate, insomma.

Ascoltando "L'anticristo", il secondo disco dalla reunion, è chiaro il perché: i Decibel sono l'esatto opposto dell'asterisco. Non solo perché suonano dal vivo e hanno un feeling "live in studio" anche quando sono registrati. Proprio concettualmente: uno dei momenti più belli del Festival è stato il loro duetto di venerdì con Midge Ure: la chitarra non si sentiva, Ruggeri ha fermato tutti per far sistemare le cose. E via di elettrica. 
(gli "esperti", virgolette d'obbligo, non hanno capito, e hanno relegato la performance a fondo classifica: vabbé...)

"L'anticristo" si apre con uno strumentale, e poi con la title-track, che è puro garage-rock, furioso e tirato: non sarebbe dispiaciuto vedere anche questa a Sanremo. E così via: "Baby Jane" mostra il debito di molto pop-rock italiano nei debiti della band (i Baustelle, per esempio).
"La banca" gioca con il funk, "15 minuti" è classic-rock e classic-Decibel, "Lo sconosciuto" gioca su un riff di synth sostenuto da basso pulsante, su cui entra l'organo. "Il sacro fuoco degli dei" è quasi punk - perché Ruggeri era punk prima di noi, come diceva un suo album di qualche anno fa.  

Qua e là Ruggeri si toglie un po' di sassolini dalle scarpe, citando da Warhol oggi (i 15 minuti, appunto) a Whatsapp, a YouTube, al ruolo dei poteri forti nella società contemporanea, la macchina del fango dei media. Per poi salutarci con l'introspettiva "Buonanotte": "non c'è stato sentimento più sincero di così".

Si, decisamente la musica dei Decibel è senza asterisco, e "L'anticristo" ne è la prova.

TRACKLIST

01. Choral in E min - (00:51)
02. L'anticristo - (03:49)
03. Lettera dal Duca - (03:37)
04. Baby Jane - (03:38)
05. My Acid Queen - (03:50)
06. La banca - (03:21)
07. La città fantasma - (03:27)
08. Sally, Go Round! - (03:07)
09. 15 minuti - (03:12)
10. Lo sconosciuto - (03:35)
11. La Belle Époque - (03:22)
12. Il sacro fuoco degli dei - (02:58)
13. Buonanotte - (05:03)