«INSIEME - Roby Facchinetti e Riccardo Fogli» la recensione di Rockol

Roby Facchinetti e Riccardo Fogli - INSIEME - la recensione

Recensione del 11 nov 2017 a cura di Paolo Panzeri

La recensione

Il 2017 per i fan dei Pooh è stato il primo, difficile, anno da che la loro band prediletta si è sciolta. Piante tutte le lacrime di gioia, tristezza e commozione la sera dello scorso 30 dicembre alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bo), il fan dei Pooh si è svegliato il giorno dopo pensando sì ai botti da sparare la sera in ossequio all’arrivo del nuovo anno, ma con più di un velo di malinconia per ciò che è stato e  (probabilmente) non sarà più. Però la vita deve continuare…e così la musica. E il 2017 alla fine dei conti, a ben vedere, non è stato un anno poi così gramo. I cinque Pooh – nella conta deve rientrare a buon diritto anche Riccardo Fogli – hanno salutato il marchio, ma di certo non la musica. Così ci si ritrova, un anno più tardi, con due nuovi progetti discografici. Circa un mese fa il chitarrista della band, Dodi Battaglia, ha pubblicato il doppio album registrato dal vivo dal titolo (ogni riferimento è chiaramente del tutto casuale) “E la storia continua…”, dove, inutile dirlo, sono le grandi canzoni dei Pooh ad essere proposte e celebrate. A breve distanza di tempo a raggiungere il mercato è “Insieme”, un album firmato da Roby Facchinetti e Riccardo Fogli.

“Insieme” è un disco composto da undici brani dei quali otto sono inediti - quattro di questi escono dalla penna di Valerio Negrini, compresa “Strade” canzone scelta come primo singolo e due (per rimanere nella grande famiglia) da Stefano D’Orazio - più tre cover. Le cover riguardano la “Storie di tutti i giorni” che Riccardo Fogli portò a vincere il Festival di Sanremo nel 1982, la rivisitazione di “Notte a sorpresa” (inclusa nel dodicesimo album dei Pooh “Viva” del 1979, di Facchinetti-Negrini, cantata da Roby Facchinetti) e “In silenzio” (inclusa nel secondo album dei Pooh “Contrasto” del 1968 con testo di Negrini, musica di Facchinetti e voce di Fogli).

Nella conferenza stampa di presentazione del disco Facchinetti e Fogli hanno ricordato il loro primo incontro nel 1966, quando Roby vedendolo in concerto con la sua band di allora, scelse Riccardo come nuovo bassista dei Pooh. Lì nacque l’amicizia tra i due. Nel nome della vecchia amicizia nasce questo progetto caratterizzato in primis dalla riuscita convivenza delle voci dei due musicisti. E l’amicizia è il tema di “Per salvarti basta un amico”, come il rapporto con l’altra metà del cielo guida “Le donne ci conoscono” e “Arianna”. Inevitabile in “Insieme” respirare un’aria che riconduce all’epopea Pooh e ci mancherebbe altro. Ma quel che più conta è che l’album regge il confronto con tali giganti e, anzi, sorprende per compattezza e omogeneità mantenendo più che discreto il livello della proposta.

Questi due ragazzi che hanno tagliato brillantemente il traguardo dei 70 anni la prossima primavera presenteranno “Insieme” in concerto e non ci sono dubbi che sarà un successo. Senza dubbio per quanto seminato in carriera e per l’immutato affetto della gente, ma un piccolo merito lo avranno anche le nuove composizioni che non faranno brutta figura al cospetto delle numerose hit che inevitabilmente verranno proposte.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.