«ARMSTRONG - Finley» la recensione di Rockol

Finley - ARMSTRONG - la recensione

Recensione del 22 ott 2017 a cura di Redazione

La recensione

Ricordate i Finley? "Scoperti" da Claudio Cecchetto, salirono alla ribalta alla metà del 2000, grazie a singoli come "Tutto è possibile", "Diventerai una star", diventando gli idoli delle ragazzine: nel 2008 si classificarono quinti al Festival di Sanremo, tra i "big", con "Ricordi" e il loro album fu il più venduto di quell'edizione del Festival.

Oggi i Finley non sono più una band di ragazzini: hanno più di trent'anni. Discograficamente fermi a "Sempre e solo noi" del 2012, il loro ultimo album in studio, tornano ora sulle scene con un nuovo disco: "Armstrong".

L'album è frutto di un lavoro lungo e intenso e segna importanti cambiamenti nel sound e nei testi delle canzoni dei Finley: "Armstrong come il simbolo di un piccolo grande passo per cambiare", hanno spiegato i componenti del gruppo a proposito del titolo.

A detta di Marco Pedretti e compagni, il disco è il manifesto di una nuova fase del loro viaggio come band: "Abbiamo deciso di spingerci oltre il limite, allargando i nostri confini". A partire dalla title track, che è un brano potente in cui le chitarre e l'elettronica si fondono, proponendo una dimensione sonora inedita per la band.

TRACKLIST

01. Armstrong (03:12)
02. Odio il DJ (03:17)
03. La fine del mondo (03:31)
04. C'e' una strada (03:10)
05. Benzina sul cuore (03:30)
07. 7 miliardi (03:23)
08. Zombie (03:07)
09. Il mio segreto (03:34)
10. Pelledoca (03:42)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.