PUNTO

Halidon (Digital Media)

Voto Rockol: 3.0 / 5

di Marco Jeannin

La polvere è il nuovo progetto di Andrea Carboni e Francesco De Giorgio, musicisti di stanza a Pisa e attivi già da diverso tempo nel panorama musicale italiano. L’amicizia tra i due e la partecipazione al progetto100 Band all'interno di GiovaniSì della regione Regione Toscana (bando a cui hanno aderito più di ottocento tra artisti e band), ha portato alla nascita ufficiale di un duo che fa il suo esordio con “Punto”. “Punto” è un disco squisitamente pop e... punto. Nel senso che a partire dal primo singolo estratto, “Il posto all’Ermitage”, si capisce piuttosto bene quali sono i confini sonori e compositivi di questo progetto che per prima cosa ha dovuto lavorare per trovare un... punto d’incontro credibile tra le due anime che lo compongono, quella più esplicitamente cantautorale, Carboni, e quella più elettronica, De Giorgio.

Dal momento in cui ci siamo rimessi al lavoro - dice Carboni - è nato tutto in un attimo e, soprattutto, in un paio di mesi un disco era pronto, ed era bellissimo.

Credo che l’essenza di “Punto” si possa riassumere tranquillamente con quattro dichiarato da Carboni. “Punto” è un disco immediato, fatto di melodie senza fronzoli, quelle melodie che come nascono vengono immediatamente confezionate per impedirgli di disperdersi. Confezionate nel mondo più semplice possibile, ma non per questo meno efficace. C’è un tocco di 883 in quello che i La Polvere hanno messo in scaletta, e anche qualcosa di Gazzé, con quella capacità di raccontare storie potenzialmente universali qui interpretate con un gusto saltuariamente un pelo sopra le righe (“Il posto all’Ermitage”e “I migliori di sempre” sono fin troppo dance), ma per questo sempre immediatamente riconoscibili. L’innamoramento dichiarato per la scena indie italiana poi hai avuto sui La Polvere un effetto introspettivo e li ha portati a produrre i pezzi più downtempo del lotto, pezzi che mi impongono di chiamare in causa Contessa e i Cani (“La parte migliore” e “Lasciami stare” in particolare), ma fino ad un certo punto. Perché alla fine di “Punto” quello che rimane è l’immagine di un duo che non ha bisogno di riferimenti per stare in piedi. I La Polvere sono già grandi abbastanza per camminare sulle loro gambe, tanto da voler scrivere un disco scandalosamente pop, per dirla come chi sappiamo noi, senza la minima paura. Un po’ retrò forse, ed effettivamente va un po' regolato di sapore, ma la formula può funzionare.

TRACKLIST

01. Lasciami stare - (03:29)
02. La mia città - (03:56)
03. Il posto all'Ermitage - (03:27)
04. Bravi - (04:01)
05. I migliori di sempre - (03:06)
06. La parte migliore - (04:05)
07. Urlare forte - (04:28)
08. I lunedì - (03:33)