«ACCENDI LA FANTASIA - Thema» la recensione di Rockol

Thema - ACCENDI LA FANTASIA - la recensione

Recensione del 04 giu 2017 a cura di Anna Gaia Cavallo

La recensione

“Accendi la fantasia” è il titolo dell’EP di esordio dei Thema. Un tuffo nel passato. 2013: Luca Ferrara e Mattia Missaglia, in un locale nell’hinterland milanese, notano Thomas Moschen durante una sua esibizione. Ed è amore artistico a prima vista. Ben presto i tre diventano cinque (con l’arrivo di Stefano Parmigiani e Raffaele Littorio). Ed ecco i Thema. 2016: grazie all’incontro con i produttori Vladi Tosetto e Mamo Belleno, la band inizia a progettare il primo album… E si accende la fantasia. 

Non poteva che essere questo il titolo del loro EP di esordio. D’altronde, dietro ogni canzone, ogni melodia, ogni testo, si celano sogni ed immaginazione. Così dicono i Thema. La fantasia è la chiave di lettura di tutto l’EP. Insieme all’amore, onnipresente, in tutte le sue sfaccettature. L’amore che tiene insieme sogni, esperienze, malinconie. 

L’EP è di stampo pop rock; l’elettronica attraversa tutti i brani. Si apre con “Se ci stai”, sospeso tra il pop romantico, stile TheGiornalisti e l’elettropop di Alessio Bernabei (“Noi siamo infinito” docet). 
Continuando con una panoramica dei brani. “Giovani occasioni”. Un inno alla gioventù, ai primi amori, alle prime passioni, alle illusioni, alle occasioni, alle sensazioni, alle emozioni, talvolta contrastanti, che possono convivere. È chiaro l’omaggio a Mogol e Battisti, nel verso “è solo un gioco oppure fuoco”. 

“Prendere o lasciare”. Da questo punto dell’EP in poi ci sono vari spunti di riflessione nei testi. “Ho imparato innamorandomi di te che la perfezione non c’è. In amore è logico poter sbagliare. Un errore lo so bene quanto può far male. Che nel cuore una parola può tagliare e far sanguinare eternamente l’anima”. L’amore fa soffrire, è un evidente messaggio. L’amore è imperfetto e siamo tutti imperfetti: tutti possono sbagliare, ma ci sono errori che pesano e peseranno per sempre. E le parole, a volte, feriscono più di qualsiasi azione. Si parla poi di orgoglio. L’orgoglio, un’arma a doppio taglio, in amore è “stupido e superficiale”. Chi ama, inoltre, non si può accontentare: dentro o fuori. “Prendere o lasciare”, quindi, “anche a costo di rischiare il corpo e l’anima”.
“L’amore che vorrei”. Propone il tipico iter che tutti, prima o poi, attraversano dopo la fine di una storia d’amore: paura, dolore, rimpianti, ricordi, nostalgia, rassegnazione. E il tutto sfocia nella tipica domanda che chi soffre per amore si pone, almeno una volta: amerò di nuovo?  “Accendo la fantasia”. La traccia in chiusura, che dà il titolo all’EP. Ci si può sentire al sicuro, quando si vive in una fantasia. 

 

“Accendi la fantasia” è un lavoro ancora acerbo. Ma i Thema sono giovani e avranno tempo per maturare. Nel frattempo, la loro età e la loro intenzione di mischiare amore e fantasia, permettono loro di affrontare il tema dell’amore, così delicato, oggetto di fin troppe discussioni, con la giusta leggerezza. Anche quando è raccontato nelle sue accezioni negative. Il fine ultimo dei Thema è quello di coinvolgere e lasciare un segno indelebile negli ascoltatori. Che ci siano riusciti, sta a voi dirlo. 
 

 

TRACKLIST

01. Se ci stai (03:02)
02. Giovani occasioni (03:26)
03. Prendere o lasciare (03:46)
04. L'amore che vorrei (04:05)
05. Accendo la fantasia (03:08)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.