Recensioni / 02 giu 2017

Bob Marley - EXODUS 40 - THE MOVEMENT CONTINUES - la recensione

I 40 anni di "Exodus"

Il figlio Ziggy rimette mano al capolavoro di Bob Marley, e lo presenta in una nuova versione. La recensione

Voto Rockol: 4.0/5
Recensione di Redazione
EXODUS 40 - THE MOVEMENT CONTINUES
© Island Records, a division of UMG Recordings, In (Digital Media)

Una delle pietre miliari della carriera di Bob Marley se non il suo capolavoro.  “Exodus” compie 40 anni; un classico che ha fatto la storia della musica e la cultura della Giamaica.

La storia del disco:
 Marley si era rifugiato a Londra per incidere “Exodus”, un titolo biblico e personale al contempo, dopo un fugace passaggio alle Bahamas. Un esodo, il suo, che era avvenuto a seguito di un tentativo di assassinio al quale era sfuggito restando però ferito insieme alla moglie Rita e al manager Lee Perry nel giardino di casa: era il 3 dicembre del 1976, giusto due giorni prima che a Kingston si tenesse l’evento live “Smile Jamaica”, fortemente voluto da un Marley preoccupato per le sorti del suo paese, teso a svelenire un clima pesantissimo e, comunque, schierato a favore di Michael Manley, allora primo ministro. L’artista andò comunque a suonare al National Hero Park, mostrò alla sua gente le ferite al petto e poi cambiò aria per un pezzo, portandosi dietro, presumibilmente, mille pensieri torvi proprio mentre là dove era approdato Sex Pistols e Clash iniziavano a monopolizzare l’etere.


Il quinto album di studio di Bob Marley and the Wailers fece la storia: 56 settimane consecutive in classifica in Gran Bretagna e, molti anni dopo, ottenne addirittura il titolo di disco del ventesimo secolo attribuito da Time. 

Come suona e cosa c’è dentro
Il successo e l'importanza di "Exodus" si deve non al fatto che fosse un classico del reggae, ma perché divenne il vero classico di Bob Marley – un artista che, complici tre-quattro pezzi micidiali -  sdoganava ai non iniziati (milioni e milioni) la religione rastafari, la sua filosofia, le Blue Mountains della sua terra, l’erba, la mistica tutta.

La nuova versione è la terza ristampa espansa dell'album, dopo quelle del 2001 e del 2004: curata dal figlio Ziggy, "Exodus 40 – the Movement Continues"  contiene il disco inedito, e una nuova versione, "The movement continues", appunti con parti inedite e mixaggi alternativi Il disco esce in doppio CD, con l'album originale e quello riletto da Ziggy, quella sotto forma di triplo CD, triplo LP e digitale, con i due dischi della versione in doppio CD più "Exodus Live".Il 30 giugno arriva verrà anche una super-deluxe edition sotto forma di cofanetto da quattro vinili - battezzata "Punky Reggae Party" - con tutti i contenuti presenti nelle versioni precedenti più un remix inedito di "Keep on Moving" e due sette pollici con "Waiting in Vain" (con "Roots" come Lato B) e "Smile Jamaica (Part One)" (con "Smile Jamaica (Part Two) come Lato B).

Perché ascoltarlo (o perché girare alla larga)
L'operazione più interessante - e anche più discutibile - è "The movement continues": usando tracce di studio inedite, Ziggt ha creato una nuova versione del disco. In "One love" ci sono nuove voci. "Turn your light down low" ha una nuova chitarra in apertura. Il disco non è stravolto, è solo leggermente diverso. Ma la famiglia Marley ci ha abituato ad una gestione disinvolta dell'eredita di Bob (per dire, andando sul sito si trovano un gusto "One love" di gelato di Ben & Jerry, o un libro di ricette per cucinare con l'erba).
Interessante, se amate questo disco, così come il live del '77 contiene canzoni inedite rispetto alle versioni pubblicate in passato.
 

La canzone fondamentale
"Exodus" è la canzone più mistica e potente di Bob Marley, un brano che ha influenzato generazioni di ascoltatori e musicisti: la canzone capolavoro di un disco capolavoro di uno dei più grandi artisti di tutti i tempi

 

TRACKLIST

#1
01. Natural Mystic - (03:28)
02. So Much Things To Say - (03:08)
03. Guiltiness - (03:19)
04. The Heathen - (02:32)
05. Exodus - (07:29)
06. Jamming - (03:34)
07. Waiting In Vain - (04:09)
08. Turn Your Lights Down Low - (03:39)
09. Three Little Birds - (03:00)
10. One Love / People Get Ready - (02:55)

#2
01. Exodus - Exodus 40 Mix - (05:02)
02. Natural Mystic - Exodus 40 Mix - (03:23)
03. The Heathen - Exodus 40 Mix - (03:15)
04. Guiltiness - Exodus 40 Mix - (03:37)
05. Jamming - Exodus 40 Mix - (03:30)
06. One Love / People Get Ready - Exodus 40 Mix - (02:58)
07. Turn Your Lights Down Low - Exodus 40 Mix - (04:05)
08. Waiting In Vain - Exodus 40 Mix - (04:38)
09. Three Little Birds - Exodus 40 Mix - (03:11)
10. So Much Things To Say - (03:11)

#3
01. Natural Mystic - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (05:12)
02. So Much Things To Say - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (04:25)
03. Guiltiness - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (07:23)
04. The Heathen - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (06:42)
05. Burnin' And Lootin' - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (06:15)
06. Positive Vibration - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (05:32)
07. Jamming - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (06:24)
08. Exodus - Live At Rainbow Theatre, London / 1977 - (11:35)