«BRUCIAVA TUTTO - AmbraMarie» la recensione di Rockol

Ambra Marie, il nuovo album e la fine dei vent'anni: quando il tempo che passa diventa un mostro da abbattere

Ambra Marie Facchetti torna sulle scene musicali con un nuovo album registrato e prodotto insieme alla sua band. Ed è un disco che racconta la fine dei (suoi) vent'anni, autobiografico e diretto: il tutto già a partire dal primo singolo, "Diversa".

Recensione del 15 dic 2016 a cura di Redazione

La recensione


La storia del disco:
In molti si ricorderanno di lei per la sua partecipazione ad X Factor, nel 2009. Ma nel corso di questi sette anni, di strada, Ambra Marie ne ha fatta parecchia, tra dischi, tanti concerti e altre esperienze televisive (da marzo 2016 è il nuovo volto dell'emittente Rock Tv per il programma "Italians do it better"). Adesso arriva "Bruciava tutto", che è il nuovo album in studio della rocker di Treviglio.

Come suona e cosa c’è dentro:
Ambra Marie ha registrato il disco insieme ai suoi musicisti di sempre: Michele Vanelli alle chitarre, Raffaele D'Abrusco al basso e Mattia Degli Agosti alla batteria, che accompagnano la cantante da ormai dodici anni. Il disco è interamente autoprodotto dal gruppo, poi mixato da Tommy Dell'Olio e masterizzato da Alex Carnevali. La stesura dell'album è stata sviluppata sull'insolito asse Romanengo (la tana della band) e New York, dove Ambra Marie ha vissuto per alcuni mesi e dove ha trovato nuove ispirazioni. Le sonorità sono rock, sì, ma più orientate verso il rock elettronico, con chitarre elettriche e synth a spadroneggiare negli arrangiamenti. In "Nella stanza buia" compare, come ospite, anche Omar Pedrini, amico di Ambra Marie.

Perché ascoltarlo (o perché girare alla larga):
Ambra Marie, classe 1987, è prossima a tagliare il traguardo dei 30 anni. E - facendo quasi quello che ha fatto Motta con il suo ultimo disco, "La fine dei vent'anni" - in questo nuovo lavoro racconta proprio il momento delicato "a ridosso dei trenta, il cui iul tempo che passa diventa un vero e proprio mostro da abbattere". È un disco autobiografico e a tratti malinconico, insomma, in cui Ambra Marie sembra raccontare i propri sentimenti in maniera piuttosto diretta. Lo potremmo definire quasi una sorta di diario personale in cui la cantante ha appuntato i propri pensieri e le proprie riflessioni: i punti di forza del disco sono questi.

La canzone fondamentale:
"Diversa" è l'ideale manifesto del disco e non a caso lo ha anticipato come singolo e ne apre anche l'ascolto (è la prima traccia in ordine di tracklist): "Sarai troppo vecchia quando il giorno prima eri troppo giovane, inesperta e fragile, ora gli fai paura", canta Ambra Marie.

TRACKLIST

01. Diversa (03:30)
02. Regole dell'universo (04:16)
03. Un giorno da dimenticare (03:35)
04. Nella stanza buia (feat. Omar Pedrini) (04:05)
05. Niente più di te (03:27)
06. Come un'ombra (Un deserto di cenere bianca) (04:20)
07. Odio di lei (03:47)
08. Perdersi (03:49)
09. Di re, draghi e dame (03:48)
10. Bruciava tutto (04:41)
11. Scritta col veleno (Ghost Track) (04:41)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.