«CARE - How to Dress Well» la recensione di Rockol

How to Dress Well - CARE - la recensione

Recensione del 28 set 2016

La recensione


Tom Krell, noto ai più come How To Dress Well, pubblica il suo quarto album in studio, "Care". Il disco è scritto interamente dallo stesso musicista, mixato da Andrew Dawson (già collaboratore dei Fun. e di Kanye West) e vanta la produzione di - tra gli altri - Jack Antonoff, conosciuto per le sue collaborazioni con Taylor Swift e la stessa band guidata da Nate Ruess.

"Care" rappresenta un passo in avanti nell'evoluzione del suono di Krell: in sei anni (al 2010 risale l'uscita del suo album d'esordio, "Love remains"), il cantautore è passato da sonorità r&b a tratti oscure e tortuose a atmosfere decisamente più pop e solari come quelle contenute nel nuovo album. Il disco è stato registrato tra Chicago, Los Angeles e New York ed è caratterizzato da ritornelli da palazzetti dello sport (in questo ricorda parecchio le canzoni dei Fun., su tutte "We are young" e "Some nights"), melodie immediate ed incisive e decisamente radio-friendly. Basti ascoltare iprimi singoli estratti, per capirlo: "Lost youth/Lost you", "What's up" e "Can't you tell". "Questo disco permette di conoscerci meglio e di raggiungere tutti la gioia", ha detto Tom Krell presentando il disco.

TRACKLIST

01. Can’t You Tell (04:33)
02. Salt Song (06:35)
03. What’s Up (04:39)
05. The Ruins (05:00)
06. Burning Up (04:36)
07. I Was Terrible (05:29)
08. Anxious (04:30)
09. Time Was Meant To Stay (03:09)
10. Made A Lifetime (03:44)
12. Untitled (04:49)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.