«CAMO - Giungla» la recensione di Rockol

Giungla - CAMO - la recensione

Recensione del 31 ago 2016 a cura di Marco Jeannin

La recensione

Il pop anomalo di Giungla, al secolo Emanuela Drei, già voce e chitarra degli Heike Has The Giggles e basso negli His Clancyness, si fonda sui synth e sulla drum machine quanto sui riff sporchi di chitarra. Pochi tocchi che creano tanta atmosfera, un sound ruvido, a tratti cupo e spesso incalzante; un punk dream pop, per così dire. “Camo” dunque, disco d’esordio di qualcuno che già in passato ha effettivamente esordito nel mondo della musica, ma che oggi ha sentito il bisogno di ritagliarsi uno spazio proprio, e quando un musicista si mette in proprio, solitamente è perché questo bisogno di un posto dove poter dichiarare (e declamare) la propria indipendenza è troppo forte per essere ignorato. E’ una questione di maturità, una necessità reale che su disco si trasforma in intenzione. Qui si percepisce chiara in tutti e quattro i pezzi che questo EP mette in palio, prodotti, registrati e mixati con grande lungimiranza da Federico Dragogna dei Ministri. L’ascolto del disco porta via poco più di undici minuti: niente d’impegnativo ma non per questo parco d’idee.

Prendiamo dunque “Camo” per ciò che è:  una buonissima introduzione. “Cold” dice che la scrittura c’è, la melodia pure, il tiro internazionale (parliamo di sound), sostenuto da un buon cantato in inglese, anche; non c’è dunque stupirsi che le anteprime del disco le abbiano vinte Nylon a Noisey USA. “Wrong” abbassa poi i toni facendosi più riflessiva e dark, quasi claustrofobica, una sensazione alleviata dall’incipit stile XX di “Sand”, emotivamente più aperta e spiccatamente indie pop, per poi assumere contorni finalmente più spigolosi (il punk di cui sopra) nella conclusiva, ottima, “Forest”.

Emanuela Drei, Giungla, Camo. Qualcosa di bello. Qualcosa di nuovo ma con un passato alle spalle. Un punto di partenza solido. Un nome in più per noi da tenere costantemente d’occhio.

TRACKLIST

01. Cold (03:02)
02. Wrong (02:58)
03. Sand (03:28)
04. Forest (02:21)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.