«CUBALIBRE - L'ALBUM DI MUSICA CUBANA PIU' CALDO DEL MONDO - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - CUBALIBRE - L'ALBUM DI MUSICA CUBANA PIU' CALDO DEL MONDO - la recensione

Recensione del 24 ott 1999

La recensione

Que viva Cuba! Terra di sogno e ormai di realtà per migliaia di italiani che la visitano ogni anno, agevolati da un clima che, nella peggiore delle ipotesi, equivale a quello di una primavera a Roma. Al di là del motivo per cui si compie il viaggio – che si tratti di sfruttare i cargo del turismo sessuale, condividere gli imperativi eroici del Che, lasciarsi incantare dalla natura lussureggiante, provare un desiderio di solidarietà nei confronti di un popolo da troppo tempo abituato alla precarietà – chiunque arriva a Cuba viene anzitutto investito dalla sua musica, che spesso inizia già nell’Aeroporto Josè Martì de l’Avana. E lo segue per tutta la durata del viaggio, dai ritmi caraibici spruzzati di jazz alla musica di strada, dal son santiaguero tanto popolare a oriente, dove maggiormente accentuata è la variante ‘negra’ della musica, ai tenui e struggenti bolero che ricordano tanto l’influenza culturale e la lunga dominazione di Spagna. L’antologia in questione di questi suoni offre un buon condensato, raggruppando nomi storici come Tito Puente, Vieja Trova Santiaguera, Compay Segundo e affiancandoli ad alcune celebrità della musica cubana più recente, come NG La Banda e Reinaldo Creagh. Completano il corredo Eliades Ochoa y el Quarteto Patria – già reso famoso dal film di Wim Wenders “Buena Vista Social Club” – e altri immancabili come Juan Formell y Los Van Van, Xiomara Laugart e gli Afro Cuban All Stars. Per i pezzi attenzione: troverete la classica “Guantanamera” e “Oye como va”, così come “El camison de pepa”, ma niente “Hasta siempre…”, “El bodeguero”, “Chan chan”, ecc…. Qualche novità ogni tanto ci vuole e allora qui potrete impratichirvi con dei nuovi classici: quando arriverete nell’Isola, non sfigurerete…
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.