«IL TEMPO DELL'AMORE - Luca Carboni» la recensione di Rockol

Luca Carboni - IL TEMPO DELL'AMORE - la recensione

Recensione del 23 ott 1999

La recensione

Diavolo di un Luca Carboni. Va a finire che ha ragione lui, quando dice che con questa raccolta si vuole un po’ coccolare, farsi rassicurare dalle sue canzoni. Eh sì, perché anche se è vero che in quanto a produzione il bolognese non possa proprio dirsi un artista fecondo (7 album in 15 anni), è anche vero che su questa raccolta ci sono 16 brani del passato che si fanno davvero apprezzare. 16 piccoli classici, o se volete, senza tirarla troppo per le lunghe, belle canzoni. Fa piacere riascoltarle in questo ordine che le colloca sul disco a ritroso, in controtendenza con quanto succede normalmente sulle altre antologie, dove si parte dal polveroso passato per chiudere con le canzoni più recenti. Qui no, e se non fosse per la conclusiva e inedita “Il tempo dell’amore” – title-track meritata – ci si risveglierebbe dal viaggio nel 1984, proprio quando Dustin Hoffman non sbagliava un film. “Farfallina”, “Vieni a vivere con me”, “Silvia lo sai”… quante sono quelle belle di Carboni? Tante, sicuramente, e non entrano neanche tutte qui. Ci sarebbero tutte quelle dell’album “Persone silenziose”, compatte ed omogenee anche se non memorabili tra i singoli più conosciuti, e forse anche qualcos’altro estratto da “Carboni”. Se “Carovana” era una fotografia a tratti preoccupante di un cliché che sembrava ormai essere degenerato a copia carbone, i due brani inediti presenti su questa raccolta hanno dalla loro qualche sprazzo di poesia nel testo a giustificarne la semplicità melodica. “La mia ragazza” e “Il tempo dell’amore” riportano in prima fila la zampata del vecchio e fragile Luca Carboni, capace di captare umori e svelare piccoli segreti con paroline semplici semplici. Una cartolina che farà piacere ricevere a molti, soprattutto con l’approssimarsi del Natale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.