«BACK ON MY FEET - MissinCat» la recensione di Rockol

MissinCat - BACK ON MY FEET - la recensione

Recensione del 19 lug 2010 a cura di Giuseppe Fabris

La recensione

“Nemo propheta in patria (sua)”, si dice così no? Nessuno è profeta nella propria patria, ne è la dimostrazione lampante l'album d'esordio di Missincat, pseudonimo scelto dall'italiana Caterina Barbieri, per inaugurare il suo nuovo percorso artistico seguito al trasloco a Berlino.
Dopo la lunga esperienza con la rock band tutta al femminile, Le Vertigini, Caterina ha scelto di cercare fortuna all'estero, nella capitale europea che negli ultimi anni è diventato un punto di incontro di artisti da tutto il mondo.
Dopo due anni vede la luce l'album “Back on my feet” che diventa un piccolo caso nella scena indipendente teutonica: un suo brano viene scelto per uno spot di una nota marca di videogiochi, viene invitata a suonare al celebre Festival di Austin (Texas), “South By Southwest”, apre tutte le date del tour tedesco di Amy Winehouse e parte per un tour che tocca tre continenti, fino a ritornare da dove era partita, l'Italia, dove ora viene pubblicato il suo disco d'esordio.
Le canzoni di Missincat sono dolci filastrocche cantate da una voce che contiene dentro di sé sia il candore di una bambina sia lo sguardo acuto e smaliziato di un adulto. Sono dei piccoli ritratti di vita, di amore desiderato, vissuto e lottato appoggiati su semplici arrangiamenti essenzialmente basatu sul duo chitarra acustica e batteria.
“Back on my feet”, con le sue ballate romantiche e leggere, si fa ascoltare senza fatica, cullandoci leggermente con le sue dolci melodie di brani come la titletrack, “Shoot!” e l'esile e incantevole “Everything”.
Canzoni che lastricano la strada di questa cantautrice di otto propositi e mostrano limiti tipici del debutto, che sicuramente veramente spazzati dall'esperienza. Buona fortuna.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.